Crea sito

Arta: Terme, i 15 stagionali non riconfermati a rischio disoccupazione

14/05/2013
By
Share:
Condividi

_Arta non riconfermati

di Maura Delle Case.

Svolgono mansioni all’interno dello stabilimento termale da anni eppure con il passaggio di testimone dalle mani del Comune a quelle della casa di cura “Città di Udine” non sono stati confermati. In questa situazione di trovano oggi una 15ina di lavoratori stagionali che, alla vigilia dell’apertura degli impianti termali, rischiano di restare senza occupazione e senza alcun tipo di ammortizzatore sociale. Per denunciare la situazione di disagio ieri hanno “occupato” il ponte sul fiume But, che dà accesso alle terme, poi si sono spostati a protestare sotto il municipio di Arta, spalleggiati dai famigliari e dal sindacato: «Parliamo di lavoratori stagionali che dovrebbero essere tutelati e che invece senza alcuna spiegazione si trovano a casa mentre al loro posto loro la casa di cura “Città di Udine” assume persone ex novo – dichiara Edoardo Casasola di Filcams Udine -. L’amministrazione comunale ci garantisce che le clausole sociali nella gara d’appalto non sono state toccate e che quindi le persone storicamente occupate alle terme dovrebbero avere la precedenza. Così non è stato e ora sarà nostra premura verificare se vi siano state forme di gestione poco chiara». Non tutti gli stagionali sono in questa situazione. Dei 40 complessivi che ogni anno trovano occupazione alle terme una 10ina è infatti stata riassunta, mentre i restanti in parte attendono una chiamata del nuovo gestore, in parte sono stati “scartati” a monte di un colloquio. «Ci opponiamo a questa politica aziendale che senza nessun preavviso e senza aver consultato il sindacato ha semplicemente deciso di tagliarci fuori», dice Flavio Chiussi, 58enne di Arta, da 20 anni impiegato stagionalmente alle terme. «Abbiamo già chiesto un incontro a tre, con azienda e Comune, senza ottenere finora alcuna risposta, ma non molliamo. Verificheremo la regolarità delle azioni intraprese – conclude Casasola – e nel caso dovessimo riscontrare anomalie ci rivolgeremo a chi di dovere».

Acquistare i CD fisici di Aldo Rossi

Double CD "La vite e la Muart"

Aldo Rossi su Spotify

Aldo on Youtube

Meteo Tolmezzo