Crea sito

Tarvisio: nuova neve sulle piste per il gran finale di Pasquetta, Sella Nevea aperta fino al 21 Aprile

31/03/2013
By
Share:
Condividi

di Giancarlo Martina.

Tanta neve in tutti i poli turistici del Friuli, ma il maltempo non ha favorito l’afflusso degli sciatori durante la settimana santa. Comunque è annunciato il sole per domani, giorno in cui calerà il sipario, accompagnato da tutta una serie di eventi festosi molto accattivanti, sulla stagione invernale, tranne che per Sella Nevea dove si scierà fino a domenica 21 aprile e per la val Saisera, in comune di Malborghetto, dove lo sci di fondo si potrà praticare, sui 18 chilometri di piste curate per i fine settimana, fino al 14 aprile. È stata, comunque, una settimana di buon costrutto, sia per coronare alla grande un’annata particolarmente favorevole alla pratica dello sci sia per evidenziare le potenzialità dei demani sciabili che si sono presentati alla primavera con la veste migliore. A Sella Nevea, dove l’altro giorno altri 40 centimetri di neve fresca hanno incrementato il manto bianco sulle pendici del Canin, c’è un bel gruppo di cechi ospiti dell’hotel Canin e una ventina di polacchi è attesa per domani. «Il tempo non è stato il massimo questa settimana – afferma il titolare Leo Lenardini – tuttavia stiamo chiudendo una stagione di belle soddisfazioni riguardo alle presenze che hanno segnato un incremento attorno al 20-30%». La località più innevata del Friuli è anche la prescelta degli ospiti delle località slovene di Bovec e di Kranjska Gora, che appunto incrementano le presenze sulle piste in questi giorni. Una clientela, questa, che si riversa anche sulle piste di Tarvisio, in particolare sulla Di Prampero che dal Lussari scende a Camporosso. Anche in Valcanale, però, neve e pioggia hanno influito sull’affluenza ai campi di sci che non è stata clamorosa, dove, comunque, ieri c’era un movimento soddisfacente anche in quota, al Lussari-Florianca e anche al parco giochi dei bambini. «Le presenze alberghiere in questi giorni, a causa del meteo sfavorevole, sono per lo più dovute alla clientela affezionata – ci ha segnalato Gianni De Cillia del Valle Verde –, ma sicuramente per noi è una Pasqua sugli sci di soddisfazione e ora siamo pronti per il gran finale di domani annunciato col sole e quindi, giornata favorevole anche ai pendolari dello sci». All’albergo Trieste ci dicono che anche se la pioggia ha disturbato, i turisti hanno gradito l’apertura degli impianti. Soddisfatti, poi, anche all’hotel Il Cervo: «Abbiamo occupato il 50% dei posti e indubbiamente il confronto con la Pasqua degli altri anni in cui non avevamo clientela – afferma Vito Anselmi – la dice lunga sulla positività della scelta di Promotur». E adesso la giornata di domani, Pasquetta, invita in tutti i poli del Tarvisiano – Sella Nevea, della Carnia, Zoncolan – Ravascletto, Forni di Sopra, Sauris e Forni Avoltri, come a Piancavallo, specie dove per il gran finale di stagione, come sullo Zoncolan o sul monte Florianca di Tarvisio, oppure al rifugio Gilberti di Sella Nevea, dove vengono proposte, anche musica e degustazioni di specialità culinarie. E a Piancavallo ci sarà anche tempo per la solidarietà: in programma, infatti, le sfide nel gigante parallelo per raccogliere fondi da destinare al servizio domiciliare pediatrico dell’ospedale di Pordenone.

Tags: , , , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aldo Rossi su Spotify

Acquistare i CD fisici di Aldo Rossi

Double CD "La vite e la Muart"

Meteo Tolmezzo

Aldo on Youtube

Loading...