Alto Friuli: ladri di rame ancora in azione

http://3.bp.blogspot.com/_NXK2XYapThQ/S8WfFjfprcI/AAAAAAAAF0Q/SWEK5T_DrMY/s1600/venzone2.jpg

(a.r. dal mv di oggi)

Ladri di rame ancora in azione, ed è l’ennesimo colpo, in Friuli. Nella tarda mattinata di ieri i carabinieri hanno scoperto un considerevole ammanco di “oro rosso” nel capannone di un’azienda non più attiva che si trova nella zona industriale Carnia, in Comune di Venzone. A quanto pare i malviventi si sono portati via una tettoia in rame di circa quaranta metri quadrati, oltre a vari tubi. Il danno – ma si tratta solo di una stima preliminare – si aggira intorno ai ventimila euro. Sull’episodio ora stanno indagando i militari della Compagnia di Tolmezzo, guidata dal capitano Stefano Bortone. Gli investigatori non escludono che dietro a quanto è accaduto a Venzone possa esserci la stessa mano che ha messo a segno il furto nel cimitero di Avasinis solo l’altro giorno. I carabinieri della stazione di Venzone hanno effettuato un accurato sopralluogo non solo all’interno del capannone “visitato” dalla banda, ma anche in tutta l’area circostante. Ciò, naturalmente, nella speranza di poter individuare elementi utili all’identificazione dei responsabili. Come detto, si lavora anche sulla possibilità che la stessa “batteria” di ladri abbia colpito in serie. Ad Avasinis i malviventi hanno agito indisturbati favoriti dalla posizione isolata del cimitero e dal fatto che il portone non era chiuso. Alla fine hanno preso il rivestimento di rame della tettoia d’ingresso e di alcune tombe di famiglia. Il furto è stato scoperto lunedì da alcuni residenti che hanno immediatamente avvisato i carabinieri di Osoppo.

Un pensiero su “Alto Friuli: ladri di rame ancora in azione

  1. Barbanera

    Fino a che esisterà ancora una giustizia schifosa che rimette in libertà il giorno dopo, delinquenti che han massacrato un cimitero, depredandolo di statue e di tutto ciò che poteva loro fruttare, infischiandosi dei danni alle tombe per portar a termine i furti, per questi ladri, di certo sarà un incentivo a continuare a delinquere! Fossero stati presi anche questi, magari era il caso, dopo aver preso loro le generalità, di invitarli a non fare più i biricchini, fornendo loro pasticcini e caffè, e magari qualche bella bottiglia di buon merlottino, giusto per ricordare che sono stati ospiti di gente unica!

I commenti sono chiusi.