Archivio dell'autore: BlogdiAldoRossi

Udine: Floro Flores diventa “ristoratore” e apre un’osteria

di Alessandra Ceschia

A inaugurare l’asse commerciale Udine-Napoli in versione bianconera è stato Di Natale che, un paio d’anni fa, si è lanciato nel mondo della torrefazione con il “caffè di Totò”. Ora è la volta di un altro calciatore dell’Udinese di origine partenopea. Sarà Antonio Floro Flores, ammaliato dall’affetto e dal calore di quella che – dice – è diventata la sua terra d’adozione a entrare in affari investendo nella ristorazione e rafforzando il rapporto con la Patrie all’insegna del buon gusto. «Amo il Friuli, mi trovo bene con la gente friulana ed è per questo che ho cercato casa qui dove voglio vivere con la mia famiglia» assicura l’attaccante dell’Udinese che, a cinque anni dal suo arrivo, consolida le proprie radici fra le colline moreniche avviando un ristorante a Brazzacco di Moruzzo. Si chiama Osteria di Sant’Andrea e sarà inaugurata giovedì alle 18.30. Inutile dire che la compagine dell’Udinese calcio presenzierà all’occasione al gran completo. «Sia chiaro che la mia priorità è, e resta, il calcio Continua a leggere

Friuli: 40 mila malati di diabete nel Fvg


di Renato Schinko

Il numero dei diabetici è in crescita in Friuli Venezia Giulia e la percentuale di persone affette dalla malattia ha superato le stime di qualche anno fa. Sono oltre 40 mila, infatti, in regione, e cioè il 6% della popolazione, dato raddoppiato nell’ultimo quinquennio. Il trend, a livello nazionale, è pressoché identico: nel nostro Paese sono tre milioni gli adulti affetti dalla patologia. Il costo per ogni cittadino che ne soffre è di 2.600 euro l’anno. Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, inoltre, entro il 2030 il diabete sarà la quarta causa principale di morte in Europa. Dati così allarmanti sono emersi ieri mattina, durante un convegno tenutosi nella sede della Fondazione Crup, in via Manin, organizzato in occasione della Giornata mondiale del diabete, giunta ormai all’undicesima edizione e promossa dall’Associazione friulana famiglie diabetici. Continua a leggere

Friuli: caserme aperte, perché quei bambini sui blindati?


di Massimo Ceccon Udine, lettera al MV di oggi

Scrivo queste poche righe per rivolgere un invito ai genitori. Nei giorni scorsi ho potuto vedere e leggere i servizi relativi all’iniziativa “caserme in piazza”, proposta la scorsa domenica a Udine. Esperti, appassionati e curiosi passanti hanno potuto ammirare ed approfondire le attività di tutte le forze armate, dall’Esercito alla Guardia di finanza, dai Carabinieri all’Aeronautica e alla Marina, tra gli stand allestiti nel centro cittadino. Gli specialisti dei vari reparti intrattenevano gli spettatori con dimostrazioni della loro preparazione e di come i soldi dei contribuenti siano ben spesi per garantire sicurezza, legalità e pronto intervento nelle città. E tutto questo, bisogna dirlo, nonostante i recenti e perpetuati tagli del nostro (de)cadente governo. E fin qua nulla di strano. Anzi. Continua a leggere

Buja: il Comune alle prese con l’eredità di Villa Barnaba, il mistero dell’arsenale dei nazisti

1_villa barnaba
di Maura Delle Case

I colpi di scena legati all’eredità milionaria di Per Arrigo Barnaba non sono finiti. Dopo le inaspettate volontà testamentarie di Enrico Marchetti, il genero di Barnaba che, deceduto lo scorso 2 novembre, ha nominato erede universale la signora friulana che gli ha prestato assistenza negli ultimi anni della sua vita, è il lascito destinato al Comune a far parlare di sé. Si dice infatti che all’interno della grande proprietà della famiglia Barnaba, sede durante gli anni dell’occupazione tedesca di un comando della Wehrmacht, sia sepolto un vero e proprio arsenale. Un considerevole quantitativo di materiale bellico, che i nazisti avrebbero nascosto prima d’esser costretti alla fuga nell’aprile del ‘45. Verità storica o leggenda? Difficile dirlo, anche se il sindaco Stefano Bergagna, che per anni ha studiato la complessa figura di Barnaba, podestà di Udine dal ’37 al ‘44 Continua a leggere

Tolmezzo: l’estremo saluto a Alvis Lena, anima della Nuova Pro Loco

1_Alvis

È morto Alvis Lena, 51 anni, di Tolmezzo, una figura sempre partecipe all’organizzazione delle manifestazioni in città. Viveva fin da bambino in via Forni di Sotto dove era molto attivo nell’allestimento della festa di Borgo Shangai. Partecipava molto alle attività della Nuova Pro Loco e in tanti lo ricordano come cuoco alle varie manifestazioni cittadine e in particolare alla festa del Borgat. A ricordarlo è anche un amico d’infanzia, Renzo De Prato, consigliere comunale: «Lo conoscevo da 40 anni. Si sentiva quando c’era – dice – era simpaticissimo, pungente e un appassionato della Juventus. Quando eravamo bambini Continua a leggere

Palmanova: i volontari della Protezione civile impegnati nell’esercitazione-pulizia dei bastioni


di Monica Del Mondo

Parte oggi “Palmanova 2011”, la grande esercitazione di Protezione civile sulla cinta bastionata della città stellata. L’operazione porterà sulle fortificazioni, questo e il prossimo week end, migliaia di volontari. L’intervento è stato illustrato ieri, nella sede operativa di via Natisone, dal direttore della Protezione Civile Guglielmo Berlasso, dall’assessore regionale Luca Ciriani e dal sindaco Francesco Martines. I numeri. Circa mille volontari provenienti dalle 218 squadre della Regione saranno impegnati in ciascuna delle 4 giornate dell’operazione. L’esercitazione si svolgerà il 12-13 e 19-20 novembre. Si prevede un afflusso di circa 1500-2000 volontari nell’arco dei 2 week-end. Essi lavoreranno dalle 8 alle 14.30, nei 9 settori in cui la cinta bastionata è stata suddivisa, ciascuno dei quali articolato in 5 aree. In ogni zona saranno impegnati circa 20 gruppi di volontari. Obiettivo 1. I gruppi comunali si eserciteranno nella prevenzione del rischio idrogeologico. Addestreranno, fuori alveo, la loro capacità operativa nel taglio della vegetazione ai fini del ripristino dell’efficienza dei corsi d’acqua regionali. Continua a leggere

Udine: appello a Tondo, le imprese chiedono: «Torni Innovaction», la Fiera è d’accordo

di Federica Barella

Lanciata in gran stile, poi fatta “sopravvivere”, quindi archiviata quasi in silenzio. Stiamo parlando di Innovaction, la fiera delle conoscenze, delle idee e delle innovazioni, inaugurata per la prima volta nel 2006, sotto l’allora giunta regionale Illy e poi mai più riproposta (soprattutto dopo l’arrivo della giunta Tondo). Fiera che invece ora potrebbe davvero trovare nuova vita, grazie alle pressanti richieste degli stessi imprenditori e grazie al nuovo interessamento dei vertici di Udine e Gorizia Fiere, pronti, a quanto pare, ad accogliere la richiesta già dal 2012. Ma intanto questa fiera ha trovato due sponsor eccellenti: il Comune di Udine e gli addetti ai lavori di Confartigianato. La proposta di far ripartire Innovaction è stata lanciata di nuovo ieri mattina proprio da queste due importanti realtà, attraverso l’assessore comunale all’innovazione, Paolo Coppola, e, per quanto riguarda la Confartigianato Udine, il direttore Gian Luca Gortani, nel corso del forum sulla grafica 3D Continua a leggere

Friuli: matrimonio da favola? Ci pensa un friulano

1_ciani
di Lisa Zancaner

Gli ingredienti per un matrimonio felice? "Pane, amore e fantasia" avrebbe risposto il regista Luigi Comencini nel lontano 1953. E a distanza di oltre 50 anni gli ingredienti non si discostano da quelli di allora: al posto del pane si mettono i prodotti tipici del Friuli Venezia Giulia, la fantasia si può sostituire con un buon vino friulano e l'amore, quello resta.  A confermarlo è un vero esperto di matrimoni, il friulano Alberto Ciani, di professione wedding planner (organizzatore di matrimoni), un mestiere che in regione non esisteva undici anni fa, quando tutto è cominciato. Classe 1976, originario di Gonars e oggi residente a Udine, l'esperto del fatidico "sì" ha lasciato l'università, dove studiava Economia e commercio, proprio per dedicarsi a questa attività, iniziata per caso a soli 23 anni. «Un giorno – racconta – andai a prendere mio padre all'aeroporto di Venezia e gli dissi "papà, guarda quante belle coppie, sono tutte innamorate. Quasi quasi faccio un sito internet per fare lune di miele in Italia"». Continua a leggere

Friuli: fin da martedì 15/11/11 su tutta l’autostrada catene obbligatorie, è polemica

dal Gazzettino di oggi

Obbligo di catene a bordo su tutta la rete autostradale che fa capo ad Autovie Venete. Quindi anche in pianura, su tratte interessate raramente da precipitazioni nevose, specie se il periodo in cui scatta l'obbligo parte dal 15 novembre, martedì prossimo, per terminare il 15 marzo. Come precauzione sembra persino esagerata, ed è facile prevedere che nell'ipotesi di controlli a tappeto sarebbero molti gli automobilisti colti in fallo: facile del resto dimenticarsi le catene in garage, quando le temperature medie viaggiano sui 15 gradi.
      Scettiche anche le associazioni dei consumatori, anche se le critiche non riguardano l'obbligo in se stesso Continua a leggere

Tarvisio: Sleddog, gli Europei sprint a Fusine 10-12 febbraio 2012


dal MV di oggi

Un inverno con il grande sleddog sulle nostre montagne. In febbraio (dal 10 al 12) sulle nevi di Fusine Laghi si disputerà, infatti, il campionato europeo sprint Fistc riservato a cani di pura razza nordica. Ma non è finita: nel calendario regionale figurano altri due appuntamenti da segnare con la matita rossa: si tratta del trofeo Balto di sleddog baby junior (per bambini e ragazzi dai 4 ai 14 anni) di domenica 4 marzo, in programma sempre a Fusine, e della tappa (25-26 febbraio) del Challenge Italia–Trofeo Giorgio Lovati che si svolgerà a Passo Tanamea. Questa serie di manifestazioni, che sono state presentate anche allo Skipass di Modena, il salone del turismo e degli sport invernali di Modena, riporteranno nelle nostre località gli appassionati dello sleddog di tutta Europa. Il Tarvisiano con le sue piste da Grande nord deella piana di Fusine Laghi ha, infatti, già ospitato nel 2006 il campionato Europeo Open Continua a leggere