Crea sito

Carnia: dalla Clerici a Rai1 Daniele Cortiula, la “prova” del carnico

di Gino Grillo

Un altro carnico alla corte di Antonella Clerici alla Prova del cuoco trasmessa su Raiuno. Il tolmezzino Daniele Cortiula, 40 anni, sarà sul piccolo schermo da domani a fianco della bionda conduttrice del fortunato programma in onda a mezzogiorno. Un ulteriore omaggio alla cucina della nostra regione: prima di Cortiula ai fornelli con la Clerici si sono succeduti Fulvio De Santa, di Forni di Sopra, attualmente a Verona, e lo chef Paolo Zoppolatti, del ristorante “Al Giardinetto” di Cormons. Cortiula, dopo aver frequentato la scuola alberghiera di Aviano, dove muove i primi passi in cucina sotto la guida degli chef Renzo Doriguzzi e Giomaria della Fiorentina, ha la fortuna di approdare alla corte di Gianni Cosetti, che nel ristorante Roma di Tolmezzo, riscopre la cucina carnica che proprio grazie a lui sarà rilanciata e raggiungere alti livelli nella gastronomia italiana e internazionale. Il giovane Cortiula, alla scomparsa dell’”orso” della Carnia viene indicato quale suo successore in campo gastronomico. É un esperto conoscitore dei prodotti tipici carnici e della montagna, che predilige nella composizione dei suoi piatti. Daniele dopo aver rinunciato alla gestione del ristorante del suo maestro, il Roma, gestisce il Kursall di Sauris, assieme al fratello Ivano sino al 2005. Quindi ridiscende nel fondovalle a gestire il ristorante La Miniera a Invillino di Villa Santina e poi il Cison ad Amaro. Daniele fa parte dell’associazione Giovani ristoratori d’Europa; oltre a prendere parte alle trasmissioni della prova del cuoco, insegna cucina all’Ial di Aviano.

Pubblicato da aldorossi

Questo è il blog di Aldo Rossi, cantautore Friulano. Ci trovi musica e news dalla Carnia e dal Friuli.

Una risposta a “Carnia: dalla Clerici a Rai1 Daniele Cortiula, la “prova” del carnico”

  1. aggiornamento del 01/12/2011

    t.a. dal Mv di oggi

    Ha sbaragliato l’avversario delle Marche, ieri il cuoco carnico Daniele Cortiula che su Raiuno nel programma di Antonella Clerici “La prova del cuoco” ha ottenuto ben il 66% di preferenze con i suoi cjarsons alle erbe e il formadi frant con la crema di pere. Ora la nuova sfida con un collega di un’altra regione italiana lo attende il 15 dicembre e anche lì in Carnia sperano possa avere ancora la meglio continuando a portar alta la bandiera della sua terra. Il tifo e il sostegno con il televoto dalle comunità di Socchieve e Tolmezzo non è mancato ieri all’ora di pranzo quando in tanti si sono incollati alla televisione per seguire l’ambasciatore della cucina carnica nella “prova del campanile”. Cortiula è infatti originario di Socchieve ed è tolmezzino d’adozione. Come ha voluto ricordare lui stesso ieri in trasmissione, ha appreso i segreti della cucina carnica dal grande e indimenticato re della gastronomia locale, Gianni Cosetti. Oggi Cortiula accoglie i clienti con la sua cucina fatta di tradizione e innovazione al “Teatro” di Tolmezzo, dopo le esperienze al “Roma” di Tolmezzo, al “Kursall” di Sauris, a “La Miniera” di Invillino e al “Cison” di Amaro.

I commenti sono chiusi.