Carnia: piste ciclabili, da settembre 2015 nuove asfaltature

di Tanja Ariis.
Piste ciclabili: a settembre partiranno le ultime asfaltature dei tratti esistenti e sarà stilato il progetto su nuova segnaletica, aree di sosta e lavori di miglioria. L’obiettivo, spiega Lino Not, commissario della Comunità della Carnia, è terminare gli interventi per maggio 2016. È quanto ha illustrato ai sindaci dei Comuni interessati e a Carniabike nel recente incontro che ha convocato sul tema. Carniabike, associazione molto attiva sul territorio, si è resa disponibile anche per l’individuazione futura dei tracciati di nuove piste ciclabili, oggi mancanti, per esempio nella Val Tagliamento e da Ovaro a Comeglians e tra Tolmezzo e Carnia di Venzone (con percorso alternativo alla vecchia ferrovia). Not spiega che per esse si potrebbe puntare ai fondi europei. Non ci si è nascosti, nell’incontro, i tanti anni trascorsi per dare l’attuale assetto, ancora in via di completamento, alla rete ciclabile carnica e la necessità di procedere per implementarla, vista la richiesta crescente di residenti e turisti che questa estate, grazie anche al meteo, hanno frequentato più del solito le ciclabili carniche. Diversi tratti mancanti nei mesi scorsi sono stati asfaltati e sui bordi di tutta la rete si è proceduto con un importante lavoro di pulizia. L’allungamento dei tempi nel completamento della rete ciclabile in questi anni, è stato rilevato da più parti, è dipeso soprattutto dall’ottenimento delle autorizzazioni da parte di Soprintendenza e Regione. Superate ora queste fasi, possono partire i relativi interventi. In settembre, spiega Not, saranno per esempio realizzati gli asfalti in alcuni tratti di ciclabile verso Ovaro, Cavazzo Carnico, Arta, Paluzza e tra Tolmezzo e Zuglio. Si procederà anche alla sistemazione di un tratto di scogliera di protezione sul But. «A settembre – continua Not – sarà anche predisposto il progetto per completare la segnaletica, le aree di sosta e qualche intervento di miglioria, compresi quelli alle staccionate, dove serve. Per maggio 2016 i lavori saranno completati. Abbiamo valutato assieme – spiega – di rifare tutta la segnaletica. E abbiamo intanto individuato anche una decina di aree di sosta». L’importo complessivo per tali interventi è stato rimpinguato dalla Regione: dagli iniziali 300 mila euro si è passati a 486 mila.

2 pensieri su “Carnia: piste ciclabili, da settembre 2015 nuove asfaltature

  1. mauro saro

    Sarebbe ora di smetterla di proporre la pista ciclabile sino a Carnia sul vecchio sedime della ferrovia. Perché i grandi soloni dello spreco di risorse pubbliche non pensano a valorizzare la vecchia ferrovia con idee innovative e più utili? Progetti ce ne sono basta avere voglia di ascoltare. Rammento che la Tolmezzo – Cavazzo esiste già, anche se in alcuni tratti è da progettisti ubriachi,e prima del bivio per Cesclans c’è quella che porta sino a Venzone. Vogliamo fare un doppione solo per buttare i nostri soldi? Io toglierei lo stipendio a chi usa in modo così maldestro i nostri soldi!!!

    1. Laura Matelda Puppini

      Non conosco lo stato della pista ciclabile, esistente, che porta da Tolmezzo a Venzone, via Cavazzo, ma per quanto riguarda il resto non posso che concordare con Mauro Saro. Non serve spendere ancora per sbancare la vecchia ferrovia e trasformarla in pista ciclabile, si potrebbe invece utilizzare come ferrovia per trenino turistico. Ma in Carnia pare che siamo dei maestri nel fare e disfare, invece che nel valorizzare quanto abbiamo, almeno pare …
      Laura Matelda Puppini

I commenti sono chiusi.