Crea sito

+ caro ingannare la gente

Forse qualcosa si muove. Forse i fiumi di parole spese sull’argomento non sono state vane. Forse le aziende ci penseranno due volte prima di fare pubblicità ingannevole.
Questo è quello che (forse) accadrà se passerà la proposta di legge che l’Onorevole Donatella Poretti, in collaborazione con l’
Aduc (Associazione per i diritti degli utenti e consumatori), ha presentato lo scorso giovedì: una modifica all’articolo 26 del codice del consumo con la quale la sanzione massima sarà portata da 100 mila euro a 10 milioni di euro per le aziende responsabili di pubblicità ingannevole.

Forse.