Crea sito

Ce par di balons

Se vi piacciono le telenovele, i reality e la tv verità, allora sicuramente non vi state perdendo quella tra il Comune di Udine e l’Udinese calcio. La novità è che, come in ogni fiction che si rispetti, quando sembrava andare tutto a posto subentra un colpo di scena con un nuovo personaggio che rimanda tutto all’aria. Questo nuovo personaggio è addirittura il Prefetto di Udine che se ne è uscito con un comunicato pieno di virgolette e che si fatica a capire. Provateci voi, ve lo posto qui sotto.

"Noto con profondo disappunto che si continua a ignorare quanto già da tempo, e in ripetute occasioni, precisato sull’ agibilità dello stadio Friuli, che cioé non può essere oggetto di accordo con il proprietario dello stesso". "Si persiste, invece – ha sottolineato Andreana – a presentare all’opinione pubblica fatti non corrispondenti a verità. Pubblicamente si riferiscono contatti con questo ufficio mai intercorsi, ma si tace che da un anno vengono chiesti gli atti di affidamento dei lavori e non è mai giunta una risposta neppure interlocutoria"."Così – ha affermato il Prefetto – quanto deciso dal Consiglio comunale di ieri, 28 agosto, viene proposto come lasciapassare per l’avvio della campagna abbonamenti, come se il persistere dell’inottemperanza ai decreti Pisanu e alle altre prescrizioni degli organi di vigilanza, non esistesse. Si richiamano interventi dell’Anci (Associazione Nazionale dei Comuni d’Italia) per l’abrogazione della norma, ma non si dice che in molte città, anche vicine a Udine e che militano persino nella serie cadetta, stanno per completare i lavori"."Con indignazione – ha scritto il Prefetto Andreana – assisto al piano, che auspico non sia posto in essere ad arte, per ingenerare attese nei tifosi, che non potranno trovare soddisfazione, e per porre organi istituzionali di fronte a fatti compiuti. Tali comportanti – ha sottolineato Andreana – costituiscono ipotesi di reato. Si diffida, pertanto codesta società sportiva a mantenere la campagna abbonamenti nel limite dei posti non superiore ai diecimila".Andreana, infine, ha chiesto alla società bianconera di "produrre, a vista, gli atti comprovanti l’inizio di quei lavori di cui pubblicamente si è affermato che, all’avvio del campionato, non potranno essere completati".<br />

Boh, allora virgletto anche io: "Ce par di balons, la voran ben finide di fa casin dibant, tant ala fin si tacarà come simpri".