Friuli: 7 vini friulani scelti per le sale Vip Alitalia

Non è stato facile passare la rigida selezione compiuta da rigorosi professionisti, quali sommelier ed enologi, ma alla fine sono solo sette i vini friulani Doc che rappresentano sui voli vip Alitalia gli oltre 3mila produttori vitivinicoli del Friuli Venezia Giulia. E il Refosco dal Peduncolo Rosso Riul 2007 di  Livon è tra questi.

La degustazione può iniziare ancora prima di decollare. Nelle cinque sale vip Alitalia di Fiumicino, Linate e Malpensa, infatti, è allestito un banco di degustazione delle migliori etichette friulane. Una volta a bordo, poi, della business class o della magnifica class nei voli intercontinentali, i fortunati viaggiatori possono scegliere tra i sette vini autoctoni friulani selezionati appositamente per loro. Tra questi, appunto, il pluripremiato Riul Refosco dal Peduncolo Rosso di Livon “ vitigno autoctono”.

Riul, nome del vigneto, in friulano significa “ruscello”. Questa parola costituisce, così, un sentimentale riferimento al piccolo corso d’acqua che scorre accanto al podere da cui si traggono le uve per questo speciale Refosco. Dopo la vendemmia effettuata interamente a mano, seguono venti giorni di fermentazione sulle bucce a temperatura controllata di 24 gradi. Seguono tredici mesi di maturazione in barriques alla temperatura costante di 16 gradi. Terminato tale periodo si effettua l’assemblaggio definitivo e l’imbottigliamento a cui fa seguito un ulteriore lungo periodo di affinamento in bottiglia.

Il Riul è un vino di grande carattere, caratterizzato da un colore rosso granato tendente al violaceo e un profumo intenso e gradevole, con sentore di mora selvatica e sottobosco. Sapido, piacevolmente tannico, colpisce per il suo persistente e piacevole retrogusto. Ha una longevità di 10-15 anni e trova il suo ideale abbinamento con carni alla griglia, salumi, formaggi stagionati e selvaggina.

Il Riul, tuttavia, è solo uno dei tanti  prodotti dai Livon, che da tre generazioni si dedicano con grande passione e infinite cure alla coltivazione della vite, cercando di recuperare antichi sapori e vitigni autoctoni del Collio e dei Colli orientali del Friuli, una zona unica al mondo. A rappresentare questi vini, la famosa Donna Alata disegnata dall’artista russo Erté.  Un simbolo senza tempo di armonia, eleganza e grande personalità: le stesse caratteristiche che esprime ogni singola bottiglia Livon. E oggi, sulle rotte intercontinentali Alitalia, la Donna Alata di Livon vola ancora più in alto.

 

Un pensiero su “Friuli: 7 vini friulani scelti per le sale Vip Alitalia

  1. utente anonimo

    ottima cantina, fortunato io che sono amicissimo del loro enologo. peccato che in friuli lo confondano con liSon, niente a che vedere…

I commenti sono chiusi.