Crea sito

Paluzza: “Il primo Natale in Guerra”, un presepio con i reperti bellici

di Gino Grillo.

L’’albergo diffuso di Paluzza ospita, fino al 6 gennaio, la mostra “Il primo Natale in Guerra”, allestita dall’associazione Amici delle Alpi carniche, che gestisce il Museo della Grande Guerra di Timau. Una scelta logistica dovuta al fatto che il Museo in questo periodo dell’anno è chiuso. «Così – spiega Barbara Carnelutti, presidente del sodalizio -, volendo ugualmente proporre la mostra in occasione del centenario, abbiamo scelto la sede dell’albergo diffuso grazie alla disponibilità del suo presidente Bruno Soave». Accanto alle tavole Beltrame della “Domenica del Corriere” che illustrano magnificamente la storia di quanto accadde cento anni fa sulle nostre montagne, è stato allestito un presepe costruito interamente con reperti bellici recuperati sulle trincee da Manlio Morassi e da sua figlia Silvia, che ogni anno percorrono circa 300 chilometri sui luoghi teatro della prima guerra mondiale. Fanno da cornice alla mostra gli alberi di Natale degli istituti scolastici del comprensorio, addobbati dagli alunni di ciascuna scuola, che hanno partecipato a un concorso lo scorso 12 dicembre. «Con questa mostra – conclude la presidente Carnelutti – si chiude anche il primo anno di iniziative per la ricorrenza del centenario, un anniversario che per il Museo di Timau è stato più che positivo».