Crea sito

Piano d’Arta: l’estremo saluto a Rosanna Cigliani, titolare dell’allevamento “Maciarot”

rosanna

Alla fine neanche la sua tempra formidabile ha potuto contro la malattia che l'ha colpita. Si è spenta oggi Rosanna Cigliani, titolare dell'allevamento "Maciarot"  di via Lauge a Piano d'Arta Terme.  Una vita dedicata alla famiglia e alla sua grande passione, l'allevamento dei cani, in particolare l'IRISH WOLFHOUND e il Golden Retriever, passione che l'aveva portata a condurre con grande successo l'allevamento "Maciarot", nome scelto non a caso, come lei stessa spiega nel suo sito

 

Tra le mitiche creature della Carnia esiste un folletto (sbilf in Friulano) il Maciarot, o Mazzarot in relazione alla parlata locale, che abita gli ambiti boschivi delle nostre vallate alpine. È un folletto svelto e intelligente, un po’ birichino che ama fare scherzi a che si addentra nei suoi territori. È sempre, comunque, un soggetto dinamico, attivo e positivo, e a questo abbiamo pensato nel cercare una denominazione per questo nostro impegno di allevatori. Impegno che mira a crescere soggetti nell’assoluto rispetto della salute degli animali, attraverso un minuzioso controllo e ricerca dei e sui riproduttori, sia sotto il profilo morfologico e caratteriale, sia sotto il profilo sanitario, attenti agli standard di razza, mirando a mantenere i nostri soggetti nelle migliori condizioni fisiche e psichiche.

Ci mancherai Rosanna specialmente alle nostre feste di classe.
Al marito ai fratelli e alla famiglia le cordoglianze mie personali e di questo blog

6 Risposte a “Piano d’Arta: l’estremo saluto a Rosanna Cigliani, titolare dell’allevamento “Maciarot””

  1. ho avevo la fortuna di conoscere questa persona meravigliosa,
    e uno dei suoi meravigliosi golden ora dorme placidamente
    Rosi mi mancherai tanto, mi mancheranno i tuoi consigli e l'energia cha riuscivi a trasmettere anche solo telefonicamente. un bacio
    miriana

  2. A ROSANNA

    E’ sempre presto per l’ultimo viaggio,

    impavida l’hai affrontato.

    Noi non siamo migliori per essere rimasti,

    ma solo incoscienti.

    Possa la tua essenza librarsi libera nell’aria,

    nei boschi, sui mari e nei cieli rossastri.

    Quando rugiada tornerai o, semplice soffio,

    vibra ancora un istante,

    l’istante che racchiuderà una nostra consapevolezza.

    Il respiro non serve e… sei ancora.

    La stessa luce che ti cerca non è più luce,

    i riflessi non riflettono e l’aria non capisce.

    Donati ancora, riequilibra le leggi,

    all’interno di quel mondo anche nostro che

    solo per una manciata di probabilità

    non conosciamo ancora.

    Mandi Rosanna, tu tu sei lade in davant………

I commenti sono chiusi.