Crea sito

Ravascletto: carnevale in ValCalda, ritorna il “Contrasto dei mesi”


Con l’apertura della mostra sui “Tomàts” di Tarcento, sul carnevale di Sauris “Der Zahrar Voschankh” e sul “Contrasto dei mesi” della Valcalda, hanno preso il via a Ravascletto le manifestazioni del Carnevale 2010.
L’esposizione di maschere e fotografie, resa possibile dalla collaborazione fra Pro loco di Ravascletto, Centro etnografico “’s haus van der Zahre” e associazione “I Mascarârs di Tarcint”, è stata allestita da Domenico Adami presso l’ex Macelleria Buzzi, a due passi dalla piazza del capoluogo e resterà aperta fino al 16 febbraio, dalle 10 alle 18. Ma il principale appuntamento del Carnevale della Valcalda, con il coinvolgimento di gran parte della comunità, è in programma domenica 7 febbraio.<br />
Alle 15, presso l’Hotel Harry’s di Zovello, prenderà il via la grande festa con la riproposizione del "Contrasto dei mesi”, la tradizionale cantata sul corso dell’anno e delle stagioni che viene eseguita da maschere che interpretano i dodici mesi. Gli alunni della Scuola Primaria parteciperanno proponendo una scenetta con le marionette che hanno recentemente costruito. Sul palco, i bambini si alterneranno con gli anziani del Centro di aggregazione di Comegliàns e Ravascletto, invitati a mettere in scena lo  pettacolo “Una strana scolaresca”.
Scenette, canti e balli, animati dall’Orchestra delle stagioni (il classico complessino di musica  tradizionale), saranno inframmezzati dagli interventi del comico di Imponzo Romeo Patatti “da Conte”.
I festeggiamenti di Carnevale, a Ravascletto, avranno il loro epilogo domenica 14 febbraio, con il “Carnevâl cui fruts e cui nonos”. È l’occasione, promossa dalla Pro loco, per visitare gli anziani di Salârs, portando nelle loro case un po’ di “crostui” e tanta allegria. Il corteo delle maschere si ritroverà alle ore 14 nella
piazza di “Cau”.
La tradizionale sfilata del “Contrasto dei mesi”, riscoperta nel 2006 grazie ad un progetto didattico della Scuola primaria, di anno in anno assume nuove forme e vitalità. Alla sua riuscita contribuiscono scolari, insegnanti e genitori della Scuola elementare, il Grup corâl e culturâl Valcjalda (che nel cd inciso per il 25° fondazione ha proposta una versione del “Contrasto”, armonizzata dal proprio direttore Anna Maria Fotia), i Pueri et Juvenes cantores della Valcalda, il Gruppo dei giovani di Zovello, il Centro di aggregazione anziani di Comegliàns e Ravascletto, la Pro loco di Ravascletto, Salârs e Zovello e un gran numero di compaesani e suonatori di Ravascletto e dei comuni vicini.