Sacile: le api precedono la festa degli osei 2009


Le api sono tornate protagoniste della Sagra dei osei dopo che lo scorso anno queste preziose operaie della natura hanno subito una vera e propria decimazione, di cui ne ha risentito anche la vostra manifestazione che ha registrato un calo di specie a concorso. Lo ha sottolineato il presidente del Consorzio apicoltori di Pordenone Pier Bruno Mutton , nel portare il saluto anche dei Consorzi di Udine e del Museo dell’Apicoltura di Fagagna, all’inaugurazione della 23. edizione della Mostra – Concorso “Miele e Apicoltura” in Sala “Brugnacca” del Centro Giovani Zanca a Sacile.
      Un recupero, ha aggiunto «grazie a una legge che ha vietato l’uso in agricoltura di un insetticida che era stato la causa della distruzione delle api; quest’anno esse sono tornate numerose nei nostri prati ed è ripresa la produzione di buon miele». «Una mostra – ha sottolineato la consigliere della Pro Sacile, Maurizia Salton, presente anche il presidente Ruggero Simionato – che con la collaborazione dell’apicoltore sacilese Marson per l’organizzazione e gli oltre 80 campioni da selezionare è tornata a essere momento trainante della Sagra dei Osei e occasione per gli appassionati di conoscere un prodotto, il miele, sempre più utilizzato nell’alimentazione». Salton ha aggiunto che il tema “Casa delle api”, non è stato scelto a caso ma dalla precisa volontà di far conoscere, attraverso fotografie, esempi di vecchi strumenti, il luogo dove l’ape produce il miele. Ha quindi evidenziato che quest’anno «abbiamo voluto dedicare una sezione a un personaggio, Giuseppe Garibaldi, che amava definirsi più che un uomo d’armi un agricoltore appassionati delle api».<

br />
      Nel portare il saluto della Città il sindaco Roberto Ceraolo, ha sottolineato come 23 anni fa quando «questa mostra è entrata a far parte degli eventi della Sagra dei osei ci si è forse chiesti quale attinenza ci fosse tra le api e la manifestazione canora. Negli anni si è capito che essendo l’appuntamento agostano una festa della natura non poteva non accogliere queste preziose operaie così tanto preziose per gli equilibri nell’ambiente». Il sindaco ha elogiato l’attività della Pro Sacile e di quanti dall’esterno collaborano per aver avviato anche «la 736. edizione della Sagra dei osei dei prossimi giorni che auguro abbia i successi delle precedenti».
      A conclusione agli ospiti è stato fatto degustare un gelato a base di miele e distribuite ricette di dolci con il miele. La mostra rimarrà aperta fino a domenica.

Un pensiero su “Sacile: le api precedono la festa degli osei 2009

  1. utente anonimo

    Non riesco a trovare gli orari e il programma online, hai mica un volantino a portata di mano?

I commenti sono chiusi.