Archivio tag: archeologia

Mortegliano: Comitato beffato, il ministero dà il via all’elettrodotto aereo


di Cristiano Tomasin

Il ministero dell’Ambiente ha dato l’ok per la compatibilità ambientale, al progetto dell’elettrodotto aereo Redipuglia-Udine Ovest. Il disco verde arriva come il classico fulmine a ciel sereno, perché nessuno si aspettava, in questo momento, una decisione sulla linea da 380 mila volt proposta dalla società Terna, visto che fino a pochissimi giorni fa sembrava si dovesse ricominciare da capo, dopo che la giunta regionale aveva fatto proprio l’ordine del giorno, proposto da più consiglieri, riguardante l’interramento della linea. Dura la reazione del Comitato per la vita del Friuli rurale, il cui referente, Aldevis Tibaldi, definisce quanto accaduto una ennesima beffa, anche perché la mozione bipartisan che sosteneva l’interramento della linea era stata per un periodo ignorata, Continua a leggere

Pozzuolo: nella “Palacine” di piazza Julia spuntano chiese e antiche sepolture


di Paola Beltrame

La “Palacine” di piazza Julia, in ristrutturazione come centro visite dedicato alla Cavalleria, si rivela uno scrigno di storia. Una chiesa, di cui non si sapeva l’esistenza, precedente a quella cinquecentesca, alcune sepolture e altri nuovi reperti documentano le innumerevoli destinazioni d’uso cui fu adattato, dall’epoca romana a quella medievale e fino a oggi, il singolare edificio. I lavori, avviati dal Comune con un contributo regionale di un milione di euro, sono progettati dallo studio Runcio di Udine ed eseguiti dall’impresa Di Betta di Nimis. Dell’indagine archeologica si occupa la società cooperativa ArcheoLab di San Giovanni di Casarsa, sotto la direzione scientifica della Soprintendenza per i beni archeologici del Fvg nella persona del funzionario di zona Roberto Micheli. Dagli studi storici era nota in origine una chiesa dedicata a San Giacomo, consacrata nel 1546 e sconsacrata in periodo napoleonico. Messa all’incanto dagli austriaci nel 1811, la Palazzina fu venduta al nobile Stefano Sabbatini Continua a leggere

Zuglio: ritornano alla luce le terme d’epoca romana


dal MV di oggi

Una indagine di scavo, condotta su incarico della Soprintendenza per i Beni Archeologici del Friuli Venezia Giulia, ha consentito di riportare alla luce una serie di strutture legate a un complesso termale romano nell’area archeologica di Zuglio. Tra i rinvenimenti c’e anche una vasta sala che inizialmente faceva parte di un’abitazione di età repubblicana e che, successivamente, era stato inglobato in un ampio complesso termale. Di straordinaria importanza è ritenuto dalla Soprintendenza il rinvenimento del pavimento della sala: un cementizio di notevole pregio, arricchito da un tappeto centrale, con crocette bicolori in tessere musive e scaglie di pietra, uno dei mosaici più antichi in regione. Continua a leggere

Gorizia: trovati resti di antiche opere murarie, il cantiere della Funicolare rischia lo stop


di Christian Seu

In burocratese si definisce “verifica di assoggettabilità alla Valutazione d'impatto ambientale”. E' il passaggio che, secondo quanto confermato dalla Direzione ambiente della Regione, manca all'iter di progettazione dell'impianto di risalita che dovrà collegare piazza Vittoria al borgo medievale del castello. Tradotto: l'aver saltato a piè pari una procedura tecnica ritenuta non necessaria già in fase di progettazione preliminare rischia di far subire ai lavori di realizzazione dei tre ascensori un blocco ben più lungo rispetto a quello già imposto, appena 72 ore fa, dal ritrovamento di preesistenze murarie giudicate di interesse storico archeologico dalla Soprintendenza. Sollecitati da Legambiente, gli uffici della Regione hanno riesaminato gli incartamenti relativi al progetto per la realizzazione del contestato sistema ascensionale Continua a leggere