Archivio tag: burgo

Friuli: Serracchiani incontra Mattei, amministratore delegato del gruppo Burgo

http://mw2.google.com/mw-panoramio/photos/medium/45509988.jpg

La presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, ha incontrato a Udine l’amministratore delegato del gruppo Burgo, ing. Paolo Mattei. Nel corso del colloquio sono state valutate la situazione attuale e le prospettive produttive e occupazionali degli stabilimenti di Tolmezzo (UD) e Duino (TS), nonché, più in generale, di tutti gli impianti di un gruppo che, come noto, è uno dei principali produttori europei di carte grafiche e speciali. Nell’occasione è stato ricordato l’accordo sottoscritto a metà dicembre sull’utilizzo del depuratore di Tolmezzo, frutto, ha ricordato Serracchiani “dell’ottimo lavoro portato a compimento dalle pubbliche istituzioni, Regione in testa, e dai privati, che ha permesso di mettere in sicurezza l’attività del sito carnico per diversi anni”. Grazie a quell’accordo, come annunciato oggi dall’ing. Mattei, Burgo non solo può mantenere a Tolmezzo i livelli occupazionali attuali ma anche consolidare e sviluppare la sua presenza. Per quanto riguarda Duino, è stato evidenziato che quello stabilimento risente inevitabilmente dei problemi che, in questa fase, condizionano l’intero gruppo. Si tratta da un lato di questioni di natura finanziaria, stante un forte indebitamento. Un aspetto sul quale, come l’AD Mattei ha precisato, è già stato comunque raggiunta un’intesa soddisfacente con le banche, tale da consentire l’aggiornamento del piano finanziario. Le altre difficoltà riguardano il mercato, ed investono l’Italia e l’Europa intera, con un calo della domanda, in particolare di carta grafica, e di una contestuale sovrapproduzione, che necessita di essere rimodulata e razionalizzata. Sulla base dell’analisi dei dati definitivi relativi al 2014 e dei trend del mercato, il Gruppo Burgo provvederà a predisporre il nuovo piano industriale e a definire tutte le azioni più opportune da intraprendere. In proposito la presidente Serracchiani ha confermato l’intenzione della Regione di monitorare attentamente e costantemente gli sviluppi della situazione, per accompagnare il consolidamento dell’azienda nelle diverse realtà produttive in Friuli Venezia Giulia.

Tolmezzo: Burgo c’è l’ accordo per il depuratore

https://tolmezzo.files.wordpress.com/2010/05/126.jpg

di Tanja Ariis.

Risolta la questione del depuratore consortile con il Gruppo Burgo che si impegna a rimanere collegato per almeno tre anni. Ieri la firma dell’accordo tra Regione, Mosaico (di cui fa parte la cartiera) e Carniacque. La governatrice Debora Serracchiani ha partecipato alla firma giunta dopo nove mesi di trattative mediate dalla Regione. «In questi mesi – ha commentato soddisfatta Serracchiani – abbiamo lavorato con determinazione per risolvere i problemi e rispondere alle istanze dello stabilimento Burgo, ora Mosaico, soprattutto in materia di riduzione dei costi della depurazione, sventando così il rischio della chiusura della linea cellulosa e aiutando a trovare il punto di equilibrio tra le esigenze dell’azienda e quelle del gestore. È stato un lavoro molto puntuale che ha portato alla presa di responsabilità di tutte le parti. Questo accordo ci permette di tirare un respiro di sollievo per la situazione dello stabilimento tolmezzino, che confidiamo mantenga i livelli occupazionali e faccia investimenti sugli impianti permettendo così di contare sulla prosecuzione della produzione in Friuli del gruppo Burgo». L’accordo individua il tempo previsto per l’utilizzo da parte di Mosaico sia per la parte carta che per la parte cellulosa e prevede un impegno complessivo triennale, ossia 36 mesi per il conferimento riguardante la carta e 30 per quello della cellulosa, entrambi termini prorogabili, definendo anche le condizioni per le fermate temporanee che potrebbero verificarsi. La parte più importante è la definizione degli importi che saranno dovuti per il servizio e in base ai quali poi Carniacque sarà anche in grado di bandire la gara, a fronte della scadenza del servizio. «In ogni caso – ha assicurato il presidente di Carniacque, Fabrizio Luches – ci siamo impegnati a garantire continuità all’utilizzo dell’impianto». «È un accordo importante – ha commentato Furio Azzopardo, direttore della cartiera tolmezzina – perché permette di ridurre i costi sulla linea cellulosa, che quest’anno siamo riusciti a rendere redditizia, anche se è la più datata dello stabilimento. Ciò garantisce tre anni di stabilità in un quadro comunque positivo per Tolmezzo, che ha raggiunto quest’anno il record di risultato economico e nel quale sono state effettuate di recente nuove assunzioni». Il sindaco Francesco Brollo commenta: «È una tappa molto importante di un percorso durato tempo e che ha visto l’impegno di vari soggetti seduti a un tavolo. È una bella notizia perché porta alla messa in sicurezza per un tratto di futuro dell’attività di Burgo e c’è stato l’impegno della Regione perché ciò potesse avvenire. Noi al tavolo ci siamo sempre stati e questo è il momento della soddisfazione». Soddisfazione piena è espressa da Renzo De Prato, rsu Cisl: «Tre anni in un quadro come quello attuale di crisi generale è tanto e per questo risultato ringraziamo la Regione, il Comune e l’azienda che si sono impegnati molto per una soluzione. Noi abbiamo sempre avuto fiducia in un soluzione positiva e sappiamo anche che potrebbero esserci altri investimenti. Inoltre il portafoglio ordini per il 2015 è come quello del 2014, che già era stato un record. In un momento come questo, e se pensiamo che nel 2004 eravamo quasi in procinto di chiudere, non possiamo che essere soddisfatti». Entusiasta per l’avvenuta firma dell’accordo anche Mario Mazzolini, rsu Uil, che dice: «Dopo tanti mesi di trepidazione, finalmente è stato siglato l’accordo. Ora qui tutti i lavoratori, compresi quelli del reparto cellulosa, che era più in discussione, potranno trascorrere un Natale sereno. Sappiamo che è importante del resto che lo stabilimento rimanga integrato anche in futuro. Mi complimento con tutte le parti sedute al tavolo, con la presidente Serracchiani e anche con chi negli anni scorsi nelle precedenti legislature si è preso l’onere di sostenere il commissariamento e con tutti coloro che si sono impegnati per mantenere aperta la cartiera, compresi l’ex sindaco Cuzzi e Pillinini, di cui non ci dimentichiamo». Stefano Pillinini, rsu Cgil, commenta: «Sono supercontento della firma dell’accordo. Avevamo paura perché ci sono quasi 90 operai del reparto cellulosa che rischiavano di andare a casa. Sarà un Natale più sereno per tutti i lavoratori della cartiera Mosaico». E Giorgio Donaer, rsu Ugl, infine afferma: «Sono contento per l’accordo; spero che vada avanti».