Archivio tag: concorso

Friuli: ecco le nuove date in regione per il Concorso per gli insegnanti

 

In Fvg (dove sono solo tre le classi di concorso su quelle bandite dal Ministero) le prove scritte del concorso per insegnante si svolgeranno il 18 febbraio, con sessione pomeridiana (al Carlo Sandrinelli di Trieste). Poi, come nel resto d’Italia, il 28 febbraio e il primo marzo (rispettivamente al Liceo classico Francesco Petrarca e al Liceo scientifico Oberdan, entrambi a Trieste) si svolgeranno le prove per i candidati che puntano a insegnare nella scuola dell’infanzia o primaria.

Udine: medicina, i candidati in crisi per domande di Biologia

di Giacomina Pellizzari

Maledetta Biologia. Le domande sui geni e sullo sviluppo embrionale hanno messo in difficoltà i 692 candidati che, ieri, al polo scientifico dei Rizzi hanno svolto il test di Medicina. Degli 806 preiscritti, per 106 posti, in 692 hanno risposto all’appello, 24 in più rispetto allo scorso anno. La tensione era alle stelle soprattutto tra le mamme rimaste in attesa dei figli per ore nei corridoi, tant’è che hanno avuto tutto il tempo di fare quattro conti per far notare che nonostante la graduatoria unica delle università di Udine, Trieste e Padova, i due atenei regionali sono più cari di quello patavino. A Udine e a Trieste, infatti, la tassa di iscrizione all’esame ammonta a 45 euro, mentre a Padova bastano 27 euro. E’ vero che in altri atenei italiani si arriva anche a 60 euro, ma in tempo di crisi, soprattutto le mamme hanno definito «ingiusta» questa disparità di trattamento: «Se nelle tre università c’è una graduatoria unica si dovrebbe pagare lo stesso importo, invece Udine è più cara di Padova». Detto questo, nessun rilievo è stato sollevato dalle commissioni impegnate

continua a leggere l’articolo sul sito del messaggero veneto

Udine: iscrizioni fino al 14 settembre par il “Concors par Tescj Cinematografics in Lenghe Furlane”

 

Par partecipâ al Concors par Tescj Cinematografics in Lenghe Furlane si à di inviâ (o di puartâ a man) i lavôrs dentri dai 14 di Setembar.

Il Concors al è dividût in 4 sezions:

– Une pes senegjaturis cuntun prin premi di 1.500 euros

– Une pes storiis par film (une storie di massime 10 cartelis), prin premi di 300 euros

– Une par articui di critiche cinematografiche, prin premi 300 euros

– Une pai saçs sul cine, prin premi 300 euros

I lavôrs a àn di jessi scrits par furlan (inte grafie uficiâl) e mandâts par pueste (al fâs fede il timbri postâl) o puartâts a man li dal:

Centro Espressioni Cinematografiche

v. Villalta, 24

33100 Udin UD

Cun di plui, i lavôrs premiâts o segnalâts a saran publicâts inte riviste di cine Segnâi di lûs.

Intal mês di Dicembar si fasarà une serade speciâl di premiazion li dal Visionario di Udin.

Il bant complet dal concors si lu cjate ancje in rêt www.mostredalcine.org

Par informazions si pues telefonâ al CEC tel. 0432-299545

Centro Espressioni Cinematografiche

v. Villalta, 24

33100 Udin

Carnia: successo per il «Il primo palio di Arta Terme»

di Gino Grillo

Anche l’olimpionico Jerry Smith in Carnia per il concorso ippico nazionale. Il pluricampione olimpico con 3 Giochi alle spalle ha reso omaggio al concorso della cittadina termale carnica che ha visto la piazza innanzi al municipio allestita a campo gara da una visione spettacolare al concorso in programma sino allo scorso fine settimana. Il campione, che si sta trasferendo in Friuli, ha molto apprezzato lo sforzo che Carnia Welcome ha profuso per portare una gara importante in mezzo alla gente in una suggestiva piazza. Una soluzione originale, apprezzata pure dal presidente della Fise Andrea Paulgross che ha dichiarato come «l’impresa complessa di ospitare il campionato nella piazza comunale dimostra come certe Regioni possono trovare energie e forze che rilancino sia lo sport, il turismo e l’economia in generale». Oltre ai cavalieri e alle amazzoni italiane è presente al concorso di Arta Terme anche una rappresentanza di cavalieri d’Oltralpe. Una manifestazione seguita da migliaia di persone nei tre giorni in cui cavallerizzi, professionisti e amatori si sono esibiti in quello che in paese è definito «Il primo palio di Arta Terme». Complice l’idea di effettuare la prova nella piazza antistante il municipio del centro termale carnico, ricoperto da un fitto strato di sabbia fatta giungere appositamente dalla Francia che ha permesso di ricreare un manto degno dei migliori ippodromi nazionali. Diverse le dimostrazioni nelle quali si sono esibiti i cavalieri, su percorsi allestiti dallo Chef de Piste internazionale Gianni Racca, torinese, classe 1955. La manifestazione, organizzata da Carnia Welcome e dalla Fise ha avuto il suo apice ieri con il Gp Terme di Arta nell’antica Terra dei Patriarchi. Al concorso ippico sono stati affiancati eventi collaterali come l’inaugurazione del campo gara con cocktail offerto da Nonino distillerie, la Cena di Gala con la presentazione e rivisitazione dei più importanti piatti tipici della Carnia e con il concerto Folkest di Braddley, Cunnane & Bradley (Irlanda). Un buon viatico non solo per lo sport, ma anche per far conoscere la Carnia a nuove fasce di potenziali turisti provenienti da tutta Italia. 

Friuli: come ti sposo la mozzarella di bufala campana con il vino bianco friulano


(TMNews)

La mozzarella di bufala campana Dop ha trovato ‘marito’. Lo sposo ideale è il vino bianco friulano ‘Lupi Terrae Friuli Grave 2010’ Igt Venezia Giulia di Borgo delle Oche, blend di friulano, malvasia e verduzzo friulano, parzialmente affinato in barrique. Il vino ha superato altri 24 pretendenti ed è stato proclamato vincitore nell’ambito del ‘Bufala & Wine Wedding’, il tour nazionale promosso dal Consorzio di tutela della mozzarella di bufala campana Dop alla ricerca del miglior vino da abbinare alla mozzarella. La giuria, composta da enologi e chef, ha assegnato alcune menzioni per i migliori abbinamenti regionali. I riconoscimenti sono andati al Veneto con il Bardolino Chiaretto Classico 2010 di Cantina Caorsa; all’Emilia Romagna con lo Spumante rosato metodo classico 2010 (negretto 100%) di Erioli; al Lazio con Alborea 2010 di Casale Certosa e all’Abruzzo con il Trebbiano Notari 2010 di Nicodemi e il Cerasuolo Terra d’Aligi 2010 Spinelli.

Premiata anche la miglior ricetta con ‘l’oro bianco’ campano curata da studenti di dieci istituti alberghieri. A vincere ‘Bufala per colazione’, di Lorenzo Bighini dell’Ipssar ‘Artusi’ di Riolo Terme, con mozzarella di bufala, marroni di Castel del Rio Igp, fagioli, pancetta e olio di Brisighella dop, abbinata a fiano pugliese di Villa Schinosa. Ex aequo per l’antipasto cous cous di verdure e molluschi di mare dell’Ipssar ‘Piazza’ di Palermo, servito con falanghina molisana Nysias di Cantina Salvatore; i bocconcini di salsiccia diBradell’Ipssar ‘Velso Mucci’ diBraabbinato al Re Manfredi Rosato 2011 di Terra degli Svevi, e il dessert ‘Necci imbufaliti’ dell’Ipssar ‘Buontalenti’ di Firenze, affiancato aCervarodella Sala 2009 di Antinori.

Friuli: Italian Jazz Awards, Barbara Errico tra i vincitori 2011

di Giuliano Almerigogna

Barbara Errico, nota e stimata cantante udinese, ha vinto agli Italian Jazz Awards 2011, premio nazionale istituito nel 2007 e dedicato al grande pianista Luca Flores. Per l’artista, in parte di origine salentina, è stato un meritato trionfo quasi plebiscitario: nel conteggio dei voti raccolti on line tramite il sito petizionionline.it, Barbara ha vinto nella categoria Brand New Jazz Act con il 38%, seguita da Francesca Leone con il 15%, Lorenzo Colella con l’11%, Luisa Cottifogli dei Quintorigo con il 5% e Marco Smiles con l’1%. Per il miglior Jazz Act successo di Mauro Zazzarini e nella categoria Best Jazz Singer vittoria di Cinzia Spata, che come la Errico ha realizzato il suo ultimo album per l’etichetta Dodicilune di Lecce. Barbara, già fra i top ten nella categoria cantanti italiane Continua a leggere

Friuli: iVision-Made al secondo posto nel dodicesimo Interactive Key Award 2011

di Michela Zanutto

Sono udinesi alcuni fra i migliori professionisti nel complesso mondo della comunicazione digitale. Si tratta di Stefano Fulchir, 25 anni, Yari Del Mestre, 28, e Matteo Macoratti, 36, tutti soci nell’azienda udinese I-Vision Made, che si è classificata al secondo posto nel dodicesimo Interactive Key Award 2011, un prestigioso premio nazionale dedicato al web e alla comunicazione online e interattiva. Una medaglia d’argento che acquista ancora più valore e significato se si guarda al primo e al terzo classificato: si tratta infatti dei colossi delle agende Moleskine e di Lancia-Chrysler. Il segreto di tale esito riguarda l’approccio innovativo, coraggioso ed efficace: oltre 20 persone, tutte giovani (l’età media è 28 anni), investimenti in ricerca e sviluppo, partnership con università ed enti di ricerca, personale giovane e qualificato selezionato tra i ragazzi che escono dalle università regionali di informatica, legge, marketing ed economia. Continua a leggere

Trivignano Udinese: fa discutere la scelta di separare alcune opere della mostra ”Immaginare il tempo”


"Troppo scabrosi per la 'ruralita' dei concittadini": e cosi' il sindaco di Trivignano Udinese, Roberto Fedele, ha deciso di censurarli e di ''rinchiuderli'' in una stanza con tanto di avviso affisso sulla porta d'ingresso. Le immagini dei disegni erano particolarmente crude; fra queste donne violentate e scene di rapporti sessuali uomini-animali. E' accaduto oggi alla manifestazione ''Immaginare il tempo'' di Claujano, borgo tra i piu' belli d'Italia', che ha ospitato anche Continua a leggere

Musica Friulana: niente da fare per Aldo Rossi e Luigi Maieron al Premio Tenco 2011, troppo forti Van de Sfroos e Capossela

Tempo fa su questo blog vi avevamo segnalato che Fabio Antonelli, giurato della Targa Tenco 2011; aveva incluso il nuovo doppio CD di Aldo Rossi "La vite e la muart" e il nuovo album di Luigi Maieron "Vino, tabacco e cielo", come possibili finalisti delle prestigiose Targhe Tenco 2011. Oggi lo stesso Antonelli su Facebook annuncia in anteprima i risultati e i finalisti.

Niente da fare per Aldo Rossi che era stato indicato nella sezione "Targa per l'album in dialetto" e che aveva come competitori Davide Van De Sfroos con "Yanez" e Continua a leggere

Caorle: 2 friulani di Lavariano vincono “Griglie roventi” il campionato mondiale di barbeque‎ con l’aglio di Resia

Griglie roventi, vincono due friuliani

I campioni del mondo di grigliata sono due fratelli di Mortegliano (Udine), Simone e Giovanni Pittis, che si sono aggiudicati la 6/a edizione di Griglie Roventi sbarazzandosi, in finale a Caorle (Venezia), di ben 260 avversari. Nel loro menu' ha colpito la giuria la salsiccia sgrassata con marmellata di arance e cipolla ma i palati sono stati soddisfatti anche dalla tagliata di pollo con pesto di aglio di resia e le costicine di maiale con polenta. Queste le regole della competizione: sul piatto solo carne veneta, a cucinare invece coppie provenienti da tutto il mondo, dall’Inghilterra all’Australia passando per Canada, Brasile, Togo, Sudafrica e Thailandia. Gli chef improvvisati dovevano conquistare una giuria di professionisti puntando sulla tecnica di cottura ma anche sui loro ingredienti segreti e una buona dose di simpatia. Non erano ammessi cuochi professionisti. Continua a leggere