Archivio tag: tifo

Friuli: grande festa Champions, ma ora Guidolin potrebbe lasciare

dal MV di oggi.

Felice ma stanco. Al punto di far balenare un clamoroso addio o, per lo meno, la possibilità che prendersi una pausa “ristoratrice” dopo la seconda qualificazione Champions di fila. È un Francesco Guidolin capace di spiazzare quello che si presenta i n sala stampa a Catania: chi si aspetta soltanto lodi e gioia sfrenata resta di stucco, visto che il Guido fa trasparire dalle proprie parole tutto lo stess e la tensione di un anno vissuto di nuovo in prima fila. Guidolin, è stata una stagione esaltante… «Sì, ma adesso sono stanco avrei bisogno di riposo lungo: ne parlerò con i miei dirigenti. Non so se la mia salute mi permetterà un’altra stagione così. Non so se all’inizio di luglio sarò di nuovo rigenerato: è troppo vicino». Insomma, questa qualificazione Champions non riesce a darle subito consolazione. «No, sono molto felice, questo non c’entra: abbiamo raggiunto un altro traguardo storico alla fine di un altro campionato straordinario. E per questo faccio un ringraziamento ai miei giocatori e alla mia società: è stato più bello dello scorso anno». Ne ha già parlato con Pozzo? «La mia società sa tutto. Ho già informato il mio presidente. Io a Udine vorrei stare per sempre ma devo essere in grado di dare il mio 100 per cento. Altrimenti è meglio prendersi una pausa». L’alternativa è tra continuare o prendersi una pausa? Oppure potrebbe restare anche conme direttore tecnico con magari un giovane in panchina? «Ci sono delle opzioni sul tappeto. Devo valutare, devo prendermi alcuni giorni di pausa per capire come sto e dare una risposta all’Udinese». Un paio di giorni per realizzare che il suo lavoro è apprezzato: anche qui è uscito tra gli applausi. «Gli applausi di Catania sono una delle cose belle di questa giornata. Ma adesso voglio solo rientrare per festeggiare con la nostra gente». Anche Di Natale ha fatto balerare la possibilità di un addio anticipato… «Bisogna chiedere a Totò. È un genio, mi auguro che continui: è un patrimonio da preservare per il calcio italiano oltre che per l’Udinese».

Udine: Floro Flores diventa “ristoratore” e apre un’osteria

di Alessandra Ceschia

A inaugurare l’asse commerciale Udine-Napoli in versione bianconera è stato Di Natale che, un paio d’anni fa, si è lanciato nel mondo della torrefazione con il “caffè di Totò”. Ora è la volta di un altro calciatore dell’Udinese di origine partenopea. Sarà Antonio Floro Flores, ammaliato dall’affetto e dal calore di quella che – dice – è diventata la sua terra d’adozione a entrare in affari investendo nella ristorazione e rafforzando il rapporto con la Patrie all’insegna del buon gusto. «Amo il Friuli, mi trovo bene con la gente friulana ed è per questo che ho cercato casa qui dove voglio vivere con la mia famiglia» assicura l’attaccante dell’Udinese che, a cinque anni dal suo arrivo, consolida le proprie radici fra le colline moreniche avviando un ristorante a Brazzacco di Moruzzo. Si chiama Osteria di Sant’Andrea e sarà inaugurata giovedì alle 18.30. Inutile dire che la compagine dell’Udinese calcio presenzierà all’occasione al gran completo. «Sia chiaro che la mia priorità è, e resta, il calcio Continua a leggere

Tavagnacco: paese in festa per il debutto della Graphistudio in Champions

di Domenico Pecile

Perché non provarci? Perché accontentarsi? Perché vivacchiare a metà classifica, o peggio, sfidando la retrocessione? La svolta è arrivata sei anni fa quando la voglia di esserci si è tramutata in desiderio di contare e di provarci. Impresa riuscita! In sei anni la Graphistudio è diventata la seconda realtà calcistica femminile d’Italia e adesso gioca i sedicesimo di Champions league. Giovedì il debutto allo stadio (rivisitato e ristrutturato all’occorrenza) di Tavagnacco contro le svedesi del Malmoe. Il fischio d’inizio è alle 21. Ma i cancelli saranno aperti molto prima. Grazie alla collaborazione della Pro loco, degli alpini, della Protezione civile, dell’amministrazione comunale, la Graphistudio ha ottenuto il permesso di fare usufruire dell’Area festeggiamenti adiacente al campo di calcio alle 18. Oltre a garantire un’importante offerta eno-gastronomica, la Graphistudio ha messo a disposizione quattro schermi per la diretta di Celtic-Udinese, che inizierà alle 19 Continua a leggere

Fagagna: Marco Ziraldo ai vertici mondiali del gioco delle bocce

di Giuliano Banelli

C’è il friulano Marco Ziraldo ai vertici mondiali del gioco delle bocce. Una specialità che ad alto livello richiede una grande preparazione atletica e doti tecniche sopraffine. Tutto ciò è incarnato da Ziraldo, che da bambino prodigio è gradualmente diventato il miglior giocatore del mondo. Ziraldo, oro ai Mondiali di Feltre nella specialità del tiro progressivo dopo il titolo europeo dello scorso anno. La sua sensazione alla fine dei 5 fatidici minuti, dinnanzi alle oltre duemila persone presenti? É stata una sensazione stupenda, senza ombra di dubbio la più avvincente che io abbia mai vissuto. Il fatto di tirare in una cornice di pubblico e in un contesto ambientale unici per lo sport delle bocce, davanti a una moltitudine di appassionati friulani accorsi a Feltre a sostenere i colori azzurri, sospinto da un tifo continuo ed assordante che mi ha accompagnato nell’arco della prova, è stata per me un’emozione irrepetibile che rimarrà un ricordo indelebile Continua a leggere

Tarvisio: patto triennale con Carinzia e Slovenia per portare il Giro d’Italia nel Tarvisiano


di Antonio Simeoli

Non solo Zoncolan, Crostis o inedite salite scovate in ogni angolo della Carnia. Il Giro d’Italia dal 2013 tornerà in Friuli e, per almeno tre anni, percorrerà anche le strade della Valcanale, della Carinzia e della Slovenia. Un evento senza precedenti, praticamente la sfortunata esperienza della storica candidatura olimpica dei tre confini di metà anni Ottanta trasferita sulle due ruote e proittata verso il più grande evento sportivo d’Italia. Il progetto è già sulla carta. Ieri l’assessore regionale, Elio De Anna e il manager delle tappe friulane, Enzo Cainero hanno incontrato a Trieste per l’ennesima volta il governatore della Carinzia Gerard Doerfler. E in questi mesi è toccato al sindaco di Tarvisio, Renato Carlantoni invece tessere la tela con l’omologo di Graniska Gora sul fronte sloveno e con lo stesso Doerfler. Tarvisio, Carinzia e Slovenia si sono accordati facilmente. Continua a leggere

Udine: maxischermo in Giardin grande per poter seguire la sfida di Champions Udinese-Arsenal

di Camilla De Mori

Otto metri per quattro e mezzo. Sarà davvero una taglia XXL il maxischermo di Bianco&Nero per consentire anche a chi non sarà allo stadio di guardare in presa diretta la partita di ritorno della sfida dei preliminari di Champions, in programma domani. Fra Giardin grande e piazza XX Settembre, il placet del Comune è arrivato per piazza Primo maggio, preferita per una questione logistica (per esempio, per gli attacchi Enel), come spiegano a Palazzo D’Aronco. Tecnici comunali e vigili urbani ieri si sono confrontati con i proponenti per trovare la soluzione migliore. Il punto di partenza, complici i tempi stretti, sembra sia stato abbastanza scarno, a quanto rivelava nel primo pomeriggio di ieri il sindaco Furio Honsell: «L’associazione ha fatto una domanda. Adesso stanno vedendo come sistemare il maxischermo. Continua a leggere

Paluzza: il 28 luglio 2011 presentazione del “percorso di gara” 11/o Campionato del Mondo Master di Corsa in Montagna

Giovedì 28 luglio 2011 alle ore 18.30 a Paluzza presso il Municipio, in piazza XXI-XXII Luglio, si terrà la presentazione del “percorso di gara” destinato all'11/a edizione del Campionato del Mondo Master di Corsa in Montagna in programma proprio a Paluzza il prossimo 17 Settembre. Saranno presenti: Elio De Anna, assessore regionale allo sport; on. Manuela Di Centa, presidente del Comitato Organizzatore Locale; Elia Vezzi, sindaco di Paluzza e gli olimpionici Giorgio Di Centa e Alessandro Pittin.

Questo il Programma: Continua a leggere

Udine: il nuovo stadio con capienza ridotta sarebbe “un harakiri” per i grandi eventi della musica

di Federica Barella

«Sono basito, letteralmente basito. Forse i vertici cittadini sono stati male interpretati, oppure certe affermazioni sono frutto di un colpo di calore. O, ipotesi più probabile, siamo su “Scherzi a parte”». Claudio Trotta, patron della “Barley arts”, l’agenzia nazionale che con Azalea Promotion ha organizzato il mega-concerto di ieri sera dei Bon Jovi (e nel 2009 di Bruce Springsteen e nel 2010 degli Ac/Dc), ieri mattina non poteva credere ai suoi occhi mentre leggeva il Messaggero Veneto e gli articoli relativi all’ipotesi di veder venir meno i grandi concerti, a causa della diminuzione di posti allo stadio, dopo la ristrutturazione. «Capisco le esigenze dell’Udinese – ha spiegato Claudio Trotta ieri presente allo stadio di Udine -. Ma ricordiamoci anche della “tifoseria” della musica. E ricordiamoci soprattutto dell’indotto stratosferico che questa “tifoseria” crea. In questi anni il Friuli Continua a leggere

Udine: la APU comincia la risalita nel basket a tavolino


di Valerio Morelli

Con il ripescaggio dell’Amici pallacanestro udinese (Apu) in serie B dilettanti, ufficializzato mercoledì dal presidente del settore agonistico della Fip, Giovanni Del Franco, alla neonata società erede del titolo sportivo della Nuovo basket Udine (Nbu), cambia ancora un po’ la geografia cestistica 2011 – ’12 in Friuli Venezia Giulia. Non nella sostanza, però. Rimasta senza basket professionistico a fine giugno scorso per la mancata iscrizione alla Legadue della Pallalcesto amatori Udine (Pau), sponsorizzata Snaidero, la regione nella prossima stagione agonistica avrà al massimo una serie A dilettanti, cosiddetta A3, nuovo campionato di sviluppo subito alle spalle del professionismo. Continua a leggere

Sappada: riaprono due impianti di risalita, e in ritiro c’è il grande Torino


di di Angelo Orfano’ Chiarenza

Dopo aver assicurato una regolare stagione invernale, messa a rischio dalle note vicende giudiziarie che hanno visto il fallimento della società che gestiva gli impianti sciistici, i 110 operatori del comprensorio che fanno parte della società Campetti Sappada 2010 hanno messo a segno un altro buon colpo la scorsa settimana aggiudicandosi la gestione dei due impianti di risalita. Che da domani entreranno in funzione a pieno ritmo e porteranno turisti e residenti a Sappada 2000, punto di partenza di escursioni mozzafiato. «La scorsa settimana – dichiara il presidente della società Daniele Kratter – sono state aperte le buste Continua a leggere