Udine: maxischermo in Giardin grande per poter seguire la sfida di Champions Udinese-Arsenal

di Camilla De Mori

Otto metri per quattro e mezzo. Sarà davvero una taglia XXL il maxischermo di Bianco&Nero per consentire anche a chi non sarà allo stadio di guardare in presa diretta la partita di ritorno della sfida dei preliminari di Champions, in programma domani. Fra Giardin grande e piazza XX Settembre, il placet del Comune è arrivato per piazza Primo maggio, preferita per una questione logistica (per esempio, per gli attacchi Enel), come spiegano a Palazzo D’Aronco. Tecnici comunali e vigili urbani ieri si sono confrontati con i proponenti per trovare la soluzione migliore. Il punto di partenza, complici i tempi stretti, sembra sia stato abbastanza scarno, a quanto rivelava nel primo pomeriggio di ieri il sindaco Furio Honsell: «L’associazione ha fatto una domanda. Adesso stanno vedendo come sistemare il maxischermo. Il progetto che per ora abbiamo visto era una mezza paginetta dove si dice "vorremmo mettere un maxischermo". Ma troveremo un modo per sistemarlo». Promessa rispettata.<

br />
      Lo schermo fornito dalla ditta Girba, specializzata in grandi eventi, sarà montato su un tir e sarà sistemato (domani mattina) nella porzione di piazza in cui si trova la residenza del prefetto e il bar Beethoven. Come spiega l’assessore Kristian Franzil, «l’allestimento sarà fatto senza togliere parcheggi. Al massimo si dovrà rinunciare a tre posteggi. E, a meno che non ci siano tantissime persone, resterà aperta anche la strada. Non sono previste chiusure al traffico».
      Per i patiti di calcio (e di calcio bianconero in particolare) ci saranno altri punti di osservazione privilegiati, visto che, come conferma Franzil, il Comune ha concesso la deroga ai locali per mostrare la partita in tv all’esterno. Fra gli altri, ne approfitteranno i bar di via Sarpi (con "I Sarpi nel pallone"): nella piazzetta del Glass e del Cappello saranno piazzati due maxischermi. In Castello, invece, fervono i preparativi per l’accoglienza della stampa internazionale, con l’iniziativa "Discover Udine" voluta dalla Camera di commercio assieme all’Udinese calcio e in collaborazione con il Comune. Il presidente della Cciaa, Giovanni Da Pozzo, spiega che «abbiamo voluto utilizzare questa importantissima opportunità per offrire ai giornalisti italiani e stranieri, oltre al volto sportivo, alcuni tra i più importanti testimonial della nostra terra». Oltre alla visita alla mostra sul Tiepolo, ci sarà l’aperitivo alla Contadinanza a base di ribolla gialla e San Daniele, seguito da una degustazione dei prodotti tipici e dallo show cooking degli chef nostrani.