Villa Santina: una rotonda e la strada chiusa da anni aprirà

di Gino Grillo.
A breve sarà definita la questione della strada che porta dalla statale 52 Carnica verso la zona industriale di Villa Santina. A comunicarlo l’amministrazione comunale attraverso l’assessore ai lavori pubblici Claudio Del Fabbro. «La giunta regionale – fa sapere l’assessore – ha stanziato la somma di circa un milione di euro per risolvere uno dei punti neri della viabilità carnica». Del Fabbro si riferisce all’intersezione della statale con la strada, costruita dal Cosint diversi anni or sono e ancora oggi chiusa con uno sbarramento di cavalletti metallici, che porta alla zona industriale per evitare l’attraversamento, da parte di mezzi pesanti, del centro paesano. «Attualmente – precisa Del Fabbro – Fvg Strade sta predisponendo il progetto esecutivo per l’appalto dei lavori». Superato lo scoglio dell’autorizzazione paesaggistica, che ha avuto un riscontro positivo, ora l’amministrazione comunale resta in attesa dell’inizio lavori che dovrebbero andare in appalto entro l’anno. Nel frattempo, su richiesta del Comune, il Cosint sta in questi giorni ultimando i lavori per la costruzione di un’altra rotonda, questa volta sulla strada ancora sbarrata. L’opera è stata assegnata nel novembre scorso all’impresa La Spiga di Tolmezzo per un importo di 110 mila 524 euro e sarà terminata entro il 20 marzo prossimo. Nel frattempo tutto il traffico veicolare e pedonale sulla strada comunale denominata via Stati Uniti d’America, dal civico 37 al 40, e in via dei Gelsi dal civico 25 sino all’incrocio con la via Sati Uniti d’America, è precluso per ordinanza sindacale. Queste due opere dovrebbero porre fine a una questione annosa, quella di non aver ancora consegnato all’utenza una strada costruita anni or sono a servizio della zona industriale. «Non si è trattato – interviene Del Fabbro – di negligenza da parte dell’amministrazione comunale, ma la volontà di realizzare un’opera completa che desse risposte esaustive alle varie necessità di tutta la zona». L’assessore spiega che la rotonda sulla statale permetterà, oltre a dare accesso alla zona industriale e al nuovo supermercato Despar recentemente inaugurato, attraverso la rotonda costruita dal Cosint, di ottimizzare la viabilità sulla destra della statale, salendo da Tolmezzo, con località Casali Zanussi attraverso una nuova entrata che si collegherà successivamente con una strada comunale interna. «L’attuale entrata – spiega Del Fabbro – a ridosso della strada non permette una buona visibilità tanto che spesso sul posto si registrano incidenti stradali».

Un pensiero su “Villa Santina: una rotonda e la strada chiusa da anni aprirà

  1. luigi bonanni

    Ma non si vergognano ancora. Ma quanti soldi dobbiamo spendere ancora per una promessa elettorale? Mi fate pena tutti. E’ una vergogna e poi ci lamentiamo della terronia e della mafia: e’ qui più vicina di quanto pensate. Non ho più parole!

I commenti sono chiusi.