Crea sito

Zoncolan day il 2 dicembre

Il prossimo sabato 2 dicembre tutti davanti ai teleschermi della Rai, lo Zoncolan Day 2007 sarà svelato al grande pubblico. Mentre nei cantieri della strada che da Liariis di Ovaro porta a cima Zoncolan si lavora freneticamente per finire il più presto possibile, sul fronte organizzativo "il tappone" del prossimo giro d’Italia che porterà la Carnia di nuovo al centro del panorama ciclistico internazionale, gradualmente viene definito e curato nei minimi particolari il vernissage televisivo della novantesima edizione del giro, 2 dicembre, ore 16.45 su Rai Tre dal Teatro degli Arcimboldi di Milano, non ammetterà sbavature. Ma andiamo con ordine, domenica e lunedì c’è stata la ricognizione sulla salitona di 10 chilometri che da Ovaro conduce alla vetta dello Zoncolan da parte dei tecnici incaricati accompagnati dagli organizzatori della tappa e di Rcs che segue il giro, guidati da Enzo Cainero, dai sindaci dei comuni di Ovaro, Ravascletto e Sutrio, dall’assessore regionale Enzo Marsilio. L’80% dei lavori è stato completato, ultimate le 27 piazzole di sosta, asfaltata la strada e sistemate le tre gallerie che precedono la cima d’arrivo dei 1750 metri, giusto in tempo con l’arrivo delle prima neve; ad aprile sarà curata l’illuminazione e la bitumatura del manto stradale. Sul versante in comune di Sutrio invece sono stati portati a compimento i lavori sulla carreggiata che porterà al Terminal Moro, sede logistica, quartier generale e spazio dedicato alle interviste del dopo-tappa.«Siamo soddisfatti di come stanno procedendo i lavori – spiega Lino Not, sindaco del comune di Ovaro – saremo sicuramente all’altezza dell’evento». Sul fronte percorso pare definito il tracciato, proprio lunedì Davide Cassani di Rai Sport l’ha percorso per le riprese di presentazione: partenza da Lienz, entrata in Italia a San Candido, poi Passo di Monte Croce Comelico, Sappada ed arrivo sullo Zoncolan dopo circa 180 chilometri. C’è stato anche un sopralluogo per vagliare l’ipotesi di un preriscaldamento alla salita più dura d’Europa, da compiersi salendo fino a Tualis di Comeglians e scendendo poi da Ravascletto, occorrerà però attendere conferme, così come per sapere se Udine farà da partenza alla tappa successiva. «Un grosso successo l’abbiamo inoltre ottenuto con la garanzia della completa diretta della tappa – fa sapere Not – sugli schermi Rai gli appassionati potranno seguire tutte le fasi della sfida, cosa rara e riservata a pochi all’interno della manifestazione Giro, che contribuirà sicuramente a rilanciare l’immagine della nostra montagna al grande pubblico».

Una risposta a “Zoncolan day il 2 dicembre”

I commenti sono chiusi.