Archivio tag: orto urbano

Tolmezzo: saranno famiglie a basso reddito le destinatarie del nuovo orto urbano

di Tanja Ariis.
Il capoluogo carnico avrà il suo orto urbano. Sarà utilizzato soprattutto da famiglie che vivono in appartamento e non hanno a disposizione terreni per un orto e da persone con un Isee basso. La giunta comunale ha infatti appena approvato il progetto definitivo-esecutivo, per 15 mila euro, dei lavori di recinzione di un terreno di proprietà comunale da destinare a tale scopo. L’area, di proprietà del Comune, si trova in via Val del Lago, vicino alle case popolari, nel quartiere delle Valli. Si tratta di un appezzamento di 1.140 mq, oggi adibito a prato, in buono stato di conservazione e di manutenzione e con un ottimo stato di complanarità. L’assessore Cristiana Gallizia, promotrice del progetto, che ha finalità sociali e di aiuto alle famiglie, spiega che è stata individuata quell’area, tra le varie opzioni disponibili, proprio in quanto uniformemente pianeggiante e comoda: ben accessibile dalla viabilità e di facile urbanizzazione (nel senso che potrà essere attrezzata per l’irrigazione). «Siamo riusciti – spiega Gallizia – a trovare le risorse necessarie per partire: abbiamo identificato l’area e ora andremo a perimetrarla e a portarvi l’acqua per l’irrigazione. Se ce la facciamo, vorremmo anche realizzare una casetta per gli attrezzi cumulativa per tutti i terreni. In questa fase facciamo la recinzione esterna, poi se servirà recinteremo anche i singoli terreni in cui verrà suddivisa l’area. Faremo un bando per vedere a quali nuclei familiari dare priorità. L’orto urbano servirà soprattutto alle famiglie che non hanno orti propri (per esempio chi vive in condominio) e alle persone che hanno un’Isee tale per cui l’orto urbano potrà essere un ausilio per loro nel risparmio sulla spesa alimentare per quanto riguarda gli ortaggi». Gallizia spiega che l’idea è partire con la prossima primavera. L’area andrà suddivisa in appezzamenti ancora da determinare in numero e metratura. Ognuno gestirà quello che gli sarà assegnato per un periodo di tempo che va definito (non troppo lungo, perché si vuole permettere la rotazione tra gli aventi diritto, ma comunque di qualche anno per consentire al singolo di godere del proprio lavoro). «Nello stabilire le condizioni di utilizzo dell’orto urbano, guarderemo – aggiunge l’assessore Gallizia – anche alle esperienze già maturate nel settore». Se dovesse esserci poi un boom di richieste da parte dei residenti tolmezzini sull’orto urbano, Cristiana Gallizia non esclude che altri terreni di proprietà comunale possano essere destinati a tale scopo.