Archivio mensile:Aprile 2011

Gemona: inaugurato monumento in memoria delle vittime del terremoto del 1976

Solenne cerimonia, questa sera a Gemona del Friuli (UD), per l'inaugurazione di un monumento in memoria delle vittime del terremoto del 1976 e dell'opera di soccorso dei vigili del fuoco. Esso è il frutto di un'idea di Giorgio Godina, vigile del fuoco tra i primi ad intervenire la notte del 6 maggio di 35 anni fa, tradotta in arte dallo scultore di origine istriana Nino Gortan, scomparso prematuramente, e portata a compimento dal figlio Michele. E' strutturato in più parti. Un primo pannello rappresenta la pietosa opera del soccorso, la grevità nello sguardo del soccorritore e la sofferenza negli occhi di chi tiene fra le braccia. Il secondo fa vedere i segni delle mani di quelle mille vittime rimaste sotto le macerie. Infine vi è una figura stilizzata che identifica l'anima che sale verso Dio alla ricerca della luce eterna. Il monumento è divenuto realtà per iniziativa del Comune di Gemona e dell'Associazione dei Vigili del Fuoco in congedo, per l'interessamento dell'ing. Vallefuoco, già comandante a Udine, e grazie al contributo di numerosi sponsor. Continua a leggere

Friuli: sviluppo di sistemi software sia di chi è competente in materia


di Stefano Maraspin
commissione ingegneri dell'informazione nell'ordine degli ingegneri della provincia di Udine
dal MV di oggi

Ve la sentireste di far progettare una centrale nucleare al primo passante che incontrate per strada? E di fargli progettare il software per il controllo di tale centrale? O quello per il controllo del traffico in un aeroporto? O un qualsiasi sistema che possa mettere a repentaglio la sicurezza vostra e delle persone a voi care? Voglio sperare che la risposta a simili quesiti sia no. E che possiate rimanere sorpresi nello scoprire che nel nostro Paese chiunque può cimentarsi nella progettazione di simili opere. Sebbene l'informatica abbia trovato diffusione trasversale, scarse sono infatti le norme a tutela dell'utente e della collettività in tale ambito. Con conseguenze gravi e facilmente riscontrabili; sembra perfettamente normale udire ogni giorno frasi banali, ma assolutamente indicative come: «Mi si è piantato il Pc», oppure: «Eh, mi dispiace, ma oggi il terminale è bloccato». Cosa che invece non è affatto normale e che soprattutto nei luoghi pubblici e nelle aziende è causa di perdite economiche Continua a leggere

Cividale: niente fondi e il festival Natibongo non si farà


di Lucia Aviani

In meno di un decennio ha raggiunto la seconda posizione in classifica, fra gli eventi italiani dedicati alle sonorità afro-australiane, richiamando nella città ducale – ogni agosto – oltre 2000 presenze (non solo dalla penisola ma anche da Slovenia, Austria, Svizzera e addirittura dall'Olanda): eppure quest'anno il festival Natibongo, nato dalla felice intuizione di un gruppo di giovani (che aveva costituito, allo scopo, l'Associazione iniziative borghi e frazioni di Cividale) e tradizionalmente accolto dal parco della Lesa, sul Natisone, non si farà. Mancano i fondi. Dalla Regione non arriverà, stavolta, nemmeno un euro e i promotori della rassegna, così, non hanno avuto altra scelta che sospendere i preparativi per l'edizione 2011. «Speriamo si tratti soltanto di un arrivederci Continua a leggere

Friuli: per allertare la popolazione si torna al suono delle campane

Le campane che da sempre scandiscono la vita delle comunità del Friuli Venezia Giulia torneranno a suonare anche per avvertire i cittadini in caso di pericolo o di calamità.
Questo infatti il contenuto della convenzione stipulata tra la Protezione Civile della Regione e le arcidiocesi del territorio ed approvata oggi dalla Giunta regionale, su proposta del Vicepresidente Luca Ciriani. I volontari della Protezione Civile potranno accedere alle centinaia di torri campanarie della Regione in caso di emergenza Continua a leggere

Friuli: sindaci interessati all’lettrodotto, diserteranno l’incontro con Mannheimer


di Cristiano Tomasin

«Noi non ci saremo». É la risposta di nove sindaci del Medio Friuli all'iniziativa, prevista per oggi a Udine, per la presentazione dei risultati di un sondaggio sull'opinione dei friulani per l'elettrodotto da 380 mila volt che la società Terna intende realizzare da Redipuglia al capoluogo friulano. Per questo impianto, che i primi cittadini vogliono interrato, sta così per essere scritto un ulteriore capitolo. Come si è detto, stamani alle 11 il professor Renato Mannheimer, dell'Ispo Ricerche, all'albergo Astoria di piazza XX Settembre, a Udine, illustrerà appunto i dati del sondaggio. Alle 13.30, in piazza Matteotti, seguirà un pranzo che lo stesso professionista ha organizzato. All'incontro sono stati invitati i sindaci Continua a leggere

Carnia: il monte Crostis pronto per il Giro d’Italia il 13 maggio


di Alessandro Cesare

Nuovo vertice, ieri ad Ovaro, tra il patron delle tappe friulane del Giro d'Italia Enzo Cainero e tutti i soggetti coinvolti nell'organizzazione per definire al meglio il piano viabilità e sicurezza. Tra i presenti, gli amministratori di Ovaro, Comeglians, Sutrio, Ravascletto, Lauco e Paluzza, i rappresentanti di Protezione civile, Saf, Alpini, Afds, Polizia municipale e il progettista del ripristino del Monte Crostis Titta De Prato. Proprio la salita che esordirà durante il Giro d'Italia 2011 è stata tra i temi principali del vertice. «Contiamo di completare il lavoro di preparazione per il 13 maggio – afferma Cainero – e da lunedì prossimo partiranno gli interventi di asfaltatura. Continua a leggere

Si fà condannare pur di non svelare il nome dell’amante sposata


Poi dicono che i gentiluomini di una volta non ci sono più. E invece non è vero e lo dimostra questa vicenda che parrebbe grottesca, ma che di reale ha una condanna subita pur di non mettere nei guai familiari l'amante.

Chiamato in qualità di testimone per fare luce sulle dinamiche di un incidente stradale non ha voluto fornire al giudice il nome dell'amica con la quale aveva un appuntamento e così è stato condannato a due anni di reclusione per falsa testimonianza. Protagonista della vicenda Eugenio Biscaro, 68enne nato a Villa Estense (Padova) e residente a Povegliano (Treviso) che il 16 gennaio del 2009 si è presentato in tribunale a Udine per chiarire le cause di un incidente stradale per il quale si era aperta una causa civile Continua a leggere

Venzone: Simonitto ripercorre le scelte che portarono alla ricostruzione del paese


di LUCIANO SIMONITTO
La mia lettera non vuole minimamente scalfire l'attaccamento del venzonese alla sua terra. Nella ricorrenza del 35° anniversario del terremoto, sento l'obbligo di confutare, per correttezza informativa, quanto letto su un giornale nazionale. Scorrendo il servizio si legge che «dopo il sisma del '76 i furlani hanno rifiutato di lasciare i paesi distrutti così come avevano resistito all'Austria nel 1848». Nulla di più inesatto. La legge sulla ricostruzione prevedeva il trasferimento del contributo sino al limite della zona terremotata, nei comuni limitrofi a Udine, subordinato però al parere favorevole di una commissione composta da quattro consiglieri comunali. Ricostruire il centro storico comportava tempi lunghi e costi maggiori per l'adeguamento alle normative architettoniche, ci furono perciò molte richieste, umanamente comprensibili di trasferimento, pochissime accolte, solo quelle suffragate da gravissimi motivi di salute. Continua a leggere

Mortegliano: da maggio 2011 in piazza collegamento wireless gratuito a internet


di Cristiano Tomasin

Internet gratis in piazza. Da maggio sarà possibile telefonare tramite skype e navigare via internet collegandosi gratuitamente dalla piazza principale. Parte, infatti, la sperimentazione del punto di accesso libero voluto dall'amministrazione civica. Con il telefonino e con il pc portatile, chi si connette troverà fra le reti disponibili anche quella, completamente libera, offerta dal Comune, contraddistinta dal nome "comunemortegliano". «La tecnologia – commenta il sindaco, Alberto Comand – fa passi da gigante e i giovani sono pronti ad adeguarsi alle innovazioni con rapidità. I nuovi telefonini e pc portatili consentono di connettersi col resto del mondo a costi assolutamente accessibili e sono sempre più numerosi i punti a diffusione gratuita della rete, quali aeroporti, stazioni ferroviarie, dove è integrata con le tecniche del protocollo wi-fi. Continua a leggere

Basiliano: Raffaele Serafini vince il concorso “Emozions di ingjustri”


Raffaele Serafini di Lestizza con «Ti viôt ancjemò, in pîts su la puarte a cjalâ la place, simpri cun che gjachete, sporcje», dal titolo "Il re", ha primeggiato nel concorso di poesia "Emozions di ingjustri" organizzato dall'amministrazione comunale di Basiliano, in collaborazione con lo Sportello di lingua friulana. Seconda è arrivata Silvia Lanfrit di Vito d'Asio, con "Gjevor" e terza è risultata Viviana Mattiussi di Pinzano al Tagliamento con "Svuâl". Al concorso, dal titolo "Passare… attraversare", sia nel senso di passaggio di un confine fisico sia nel senso di un passaggio interiore, hanno partecipato ben 52 poeti, provenienti da diverse località della regione e uno persino dal Canada Continua a leggere