Archivio mensile:Febbraio 2011

Lignano: aperte le iscrizioni al concorso “Moda d’autore” che si terrà il14, 15 e 16 luglio

michael zanuttini

Si sono ufficialmente aperte le iscrizioni per la terza edizione del concorso per stilisti “MODA D’AUTORE”, manifestazione, ideata ed organizzata dall’agenzia “modashow.it”, nata con lo scopo di promuovere e valorizzare il lavoro, la creatività ed il talento di sarti e stilisti, che si terrà a Lignano Sabbiadoro il 14, 15 e 16 luglio. A “MODA D’AUTORE”, realizzata con il Patrocinio del Comune di Lignano Sabbiadoro, di “FriuLI VEnezia Giulia” e di “Confartigianato-Udine” possono partecipare  sarti e stilisti (uomini e donne di età compresa tra i 18 ed i 40 anni) Continua a leggere

Pordenone: ecco la ”pompa di calore ad alta temperatura” che non inquina


Arriva da Pordenone un esempio di concreta collaborazione tra pubblico e privato, in grado di affrontare – e ridurre fortemente – problemi di grande importanza sociale, quali l'inquinamento urbano e le sue conseguenze sulla salute dei cittadini. Da un lato la Pubblica Amministrazione (Ministero dell'Ambiente, AREA Science Park, Provincia e Comune di Pordenone) pronta a finanziare e sperimentare tecnologie innovative, dall'altro imprese (STP srl, Rhoss spa) in grado di ideare e ingegnerizzare soluzioni innovative e all'avanguardia. Nel mezzo, il continuo sforamento dei tetti di emissione di PM10 nelle nostre città e l'esigenza di trovare alternative alle caldaie a combustibili fossili di abitazioni e condomini. Continua a leggere

Regione FVG: il Consiglio costa 24 mln, ma è uno tra i “meno cari” in Italia

Il Consiglio regionale del Friuli-Venezia Giulia è costato 24,2 milioni per le attività del 2010, 152 mila euro in meno rispetto all'anno precedente e con una richiesta dalla Giunta inferiore di due milioni rispetto al  2009. Lo ha reso noto oggi il presidente dell'assemblea, Maurizio  Franz, presentando a Udine il «Rendiconto sociale» dell'organismo istituzionale regionale. «Il nostro Consiglio è uno di quelli che proporzionalmente costa di meno in Italia Continua a leggere

Friuli: se la lavagna interattiva resta inattiva


di Chiara Benotti

Il gesso batte ancora il mouse: è flop, infatti, per le lavagne interattive multimediali (Lim) in tante scuole pordenonesi. Solo una su tre è accesa. Le altre sono arredo scolastico. Tante hanno ancora il nylon di spedizione che le avvolge, scollegate e senza computer. Installate con un investimento di 15-20 mila euro, dovrebbero rivoluzionare la didattica, ma l’addio alla lavagna di ardesia nera non è ancora avvenuto. «In molte scuole dell’obbligo le Lim non sono utilizzate – hanno denunciato i sindacalisti Flc-Cgil Mario Bellomo e Gianfranco Dall’Agnese -. Restano parcheggiate da un anno in qualche aula speciale. Continua a leggere

Cervignano: festa per l’Unità d’Italia, il Friuli comincia prima


Il 17 marzo l'Italia compie 150 anni e bisogna festeggiare. Alcuni hanno già iniziato. È il caso, in Cervignano, di Bernardino Manfrin, sul terrazzino della cui abitazione, sventola dai primi di gennaio il tricolore. E sul campo sportivo di Piazzale Lancieri d'Aosta, prima delle partite della Pro Cervignano, echeggiano le note di «Fratelli d'Italia». Giorni or sono Nicola C. ha scritto al sindaco Paviotti per conoscere come Cervignano festeggerà l'anniversario avvertendo che «esporrò il tricolore Continua a leggere

Udine: appello dei medici, basta burocrazia vogliamo curare le persone

dal MV di oggi

Un appello deciso quello formulato dall’Ordine dei medici di Udine che dice un secco no al nuovo ruolo del camice bianco come controllore fiscale: «Dopo i certificati adesso ci chiedono persino di diventare ispettori fiscali verificando le esenzioni dal ticket per basso reddito dei propri pazienti, ci rifiutiamo di svolgere questo compito che di certo non spetta a noi che siamo chiamati a curare le persone, non a diventare agenti del fisco», afferma il presidente dell’Ordine, Luigi Conte, a margine dell’incontro sulla gestione del rischio rivolto a chirurghi ed odontoiatri. «Sta per abbattersi contro di noi un’altra colata di “burocrazia pesante”; Continua a leggere

Gemona: compagnia condannata per mancato “consenso telefonico”


di Giovanni Cinque

Vodafone risarcirà 1.500 euro a un gemonese privato dell’utenza fissa in forza di un consenso telefonico alla “portabilità” solo presunto. Un gemonese, alla fine del settembre ’08, sente squillare il cellulare ed entra in contatto con un operatore della Vodafone Omnitel che gli prospetta la possibilità di interrompere il rapporto ”domestico” con la Telecom e gli offre la cosiddetta “portabilità” dell’utenza fissa; pur senza aver prestato il consenso a tale operazione l’uomo si ritrova cliente del nuovo gestore e, nel prosieguo, privato della possibilità di utilizzare il telefono di casa, sopportando notevoli disagi Continua a leggere

Arta Terme: il dott. Duscio va in pensione, in 500 senza assistenza


t.a. dal MV di oggi

Ad Arta Terme uno dei due medici di base va in pensione e l’altro non riesce a coprire tutta l’utenza: 500 persone sono senza medico. Da giovedì Arta Terme ha solo un medico di base. «Il dottor Dante Duscio – spiega il sindaco di Arta Terme, Marlino Peresson – dopo 40 anni di servizio ininterrotto e molto apprezzato dai suoi assistititi è andato in pensione. Abbiamo un’altra dottoressa qui ad Arta, che può assorbire una parte degli assistiti del dottor Duscio, circa 400, ma ne rimangono 500 scoperti» Continua a leggere

Friuli: non è colpa dei cinesi se mancano i fondi per il friulano


di Andrea Valcic

Si fa presto a scivolare su un terreno insidioso come quello della difesa della lingua friulana. È successo all’assessore De Anna che, per giustificare la mancanza di fondi nel settore, ha attribuito la colpa della situazione, alle spese troppo alte sostenute per manifestazioni come Far East Film, rassegna cinematografica che da decenni si tiene a Udine Continua a leggere

Tarvisio: Radio Deejay alla Notte Bianca per la Coppa del Mondo il 05 marzo 2011

Non solo neve a Tarvisio, in occasione della Coppa del Mondo di sci alpino femminile in programma dal 4 al 6 marzo, perché l'aspetto agonistico sarà adeguatamente accompagnato da una serie di eventi promozionali, primo fra tutti la Notte Bianca all'insegna di Radio Deejay. Dalle 19 alle 22 di sabato 5 marzo, in piazza Unità, nel pieno centro di Tarvisio, i più popolari conduttori di Radio Deejay daranno vita ad uno spettacolo che non sarà solo show ma anche campagna di prevenzione per la sicurezza stradale. Continua a leggere