Crea sito

Nati nel giorno che non c’è a Udine in 47 il 29 febbraio

di Maurizio Cescon

Nati nel giorno… che non c’è. Mercoledì, sul calendario torna il 29 febbraio, giornata “aggiuntiva” negli anni bisestili e finalmente per qualcuno sarà festa di compleanno vera, senza anticipi o posticipi, che sanno tanto di calcio di serie A, ma non certo di torta e brindisi con lo spumante. Ma quanti sono gli udinesi che attendono il 29 come nessun altro? Davvero una rarità, secondo i dati forniti dagli uffici statistica e demografia del Comune: appena 47 residenti, su oltre 100 mila, sono infatti nati nel giorno in più di febbraio. Leggera prevalenza delle femmine: 25, contro i 22 maschi. La decana è una donna, che si appresta a spegnere le sue 22 candeline “effettive”, corrispondenti alla bellezza di 88 primavere, essendo della classe 1924. Nel 1928 sono nati invece 2 uomini, che raggiungono gli 84. L’anno più prolifico, almeno per quanto riguarda quelli del 29 febbraio, a Udine è stato il 1956, con ben 5 rappresentanti, 3 femmine e 2 maschi. Seguono il 1960, il 1968 e il 1996

 

continua a leggere sul sito del Messaggero Veneto