Archivio tag: guida sicura

Tolmezzo: troppo rumore dalla pista di guida, nuove proteste dei residenti

di Tanja Ariis.
Sulla pista di guida sicura piovono ancora proteste per i rumori. Venerdì il sindaco, Francesco Brollo, incontrerà il gestore, che spiegherà al Comune come intende ridurre le emissioni acustiche. I residenti non ne possono più di sentire i roboanti motori di auto e moto anche quando mangiano o stanno riposando, magari dopo aver fatto il turno di notte al lavoro. Un anno fa avevano fatto anche una raccolta firme e scritto alla Procura della Repubblica. Valerio Vuan è uno dei portavoce del comitato spontaneo sorto allora. «Qui – denuncia – continuano a correre (non solo nei weekend ma anche in settimana)e nessuno fa niente. Fanno un rumore impressionante, che poco ha a che fare con una pista di guida sicura e poi ci sono anche persone malate qui attorno. Come fanno con tanto frastuono?» Venerdì scorso è stato uno di quei giorni da dimenticare, assicura. Racconta di aver segnalato invano mesi fa il problema sia al sindaco che al vicesindaco. Brollo, dal canto suo, spiega di aver preso subito sul serio il problema. Già l’autunno scorso, rivela, il Comune si è affidato a un consulente per effettuare misurazioni sul rumore, poiché ogni contestazione al gestore deve partire da lì. Effettuate anche presso l’ospedale e nei weekend, non registrarono superamento dei limiti. «Poi ci siamo rivolti all’Arpa – continua – per avere un riscontro e l’Arpa, evidentemente già attivata dalla Procura, ha fatto analisi approfondite, da cui è risultato che i limiti erano stati quasi sempre rispettati, tranne una volta. Alla luce di quell’episodio di sforamento, abbiamo scritto a fine luglio al gestore della pista, Fabrizio Rivellini, presidente dell’Asd Rocknroad, chiedendogli quali misure intenda porre in atto per ridurre il rumore. Venerdì ci incontreremo per analizzare le proposte: lui propone di applicare un sistema silenziatore ai mezzi che girano». Il contratto stipulato dal Comune col gestore ammette le prove libere su pista, ma il limite acustico va rispettato. «Chiederemo – assicura Brollo – misure drastiche al gestore e se non daranno soddisfazione, interverremo. Ho l’impressione che il problema ci sia soprattutto quando corrono i prototipi, auto monoposto a ruota scoperta» «Dobbiamo cercare di trovare un equilibrio tra le esigenze stabilite dal contratto, la richiesta assolutamente più che legittima del rispetto della quiete pubblica e gli appassionati di motori che cercano uno spazio. Alla base del problema – conclude il sindaco Brollo – c’è il luogo designato come pista di guida sicura, che tale deve essere. Purtroppo lì un circuito non può starci».

Tolmezzo: esposto in procura sui rumori dalla pista, guida sicura o autodromo?

http://motosprint.corrieredellosport.it/images/814/C_7_Media_20814_immagine_xl.jpg

di Tanja Ariis.

Il caso della pista di guida sicura finisce in Procura a Udine. Un folto gruppo di cittadini, ben 240, ha segnalato a Procura, commissariato di polizia di Tolmezzo, Ass 3, Arpa, sindaco e vigili urbani del capoluogo carnico per chiedere verifiche sul frastuono quotidiano provocato dall’impianto comunale: non ne possono più dei forti rumori che provengono da esso e chiedono di verificare i valori di inquinamento acustico prodotti. I cittadini chiedono insomma che si usi la pista di via Val di Gorto davvero per la guida sicura e non per far correre roboanti auto e moto, perché quello non è un autodromo. Chiedono controlli prolungati e la verifica delle misure di mitigazione messe in atto e del rispetto delle norme in tema di igiene e sicurezza. Il problema rumore, presente anche con la prima gestione, spiega Valerio Vuan, uno dei portavoce del comitato spontaneo sorto 4 mesi fa per affrontare la questione e trovare risposte al forte disagio, è ancor più peggiorato con la nuova gestione della pista, affidata mesi fa dal Comune (che riceve in 4 anni 74 mila euro più Iva) all’Asd Rocknroad racing di Annone Veneto. Oggi le firme di protesta sono salite a 320 e le proteste arrivano anche da via Divisione Osoppo, Caneva, Betania, dalla zona dell’ospedale e della casa di riposo. Il rumore che si avvertiva anche ieri pomeriggio in via Val di Gorto in effetti era piuttosto forte. «Ogni giorno è così – racconta Vuan – e chi al lavoro fa le notti, per esempio in cartiera o alla Seima, non riesce di giorno a dormire con questo rumore continuo, se i bambini devono studiare, non ce la fanno. Sabato e domenica se uno vuole stare qui a rilassarsi con la famiglia, non ci riesce. Nel week-end il rumore è ancora più forte. Domenica siamo dovuti andare via. E l’impianto è a 500 metri in linea d’aria dall’ospedale, 200 dal centro studi. Hanno fatto la pista di guida sicura ma non la stanno utilizzando molto per quello. In formula 3 vengono da Annone Veneto qui. Domani e dopodomani qui c’è una manifestazione di prove libere di moto dalle 9 alle 17. Qui c’è rumore ogni giorno». Come si ricorderà nel luglio 2013, a causa delle lamentele dei residenti, il Comune modificò il regolamento relativo alla pista vietandone l’utilizzo serale e la pratica del drifting (tecnica che consiste nel percorrere le curve facendo assumere ai pneumatici posteriori un angolo di deriva differente rispetto a quelli anteriori), salvo casi eccezionali. Ma questo non basta.

Tolmezzo: la gestore della pista di guida sicura all’associazione veneta Rocknroad Racing

di Tanja Ariis.

Il nuovo gestore della pista di guida sicura del capoluogo carnico è l’associazione sportiva veneta Rocknroad Racing. In seguito alla pubblicazione del bando, ad agosto, e alla conclusione della relativa procedura di gara, la gestione della pista di guida sicura è stata affidata all’associazione sportiva dilettantistica Rocknroad Racing di Loncon di Annone Veneto per i prossimi quattro anni. Inaugurato nel novembre 2009, dopo un primo periodo di gestione comunale, l’impianto è stato gestito per tre anni dall’associazione motoristica tolmezzina Carniaracing. Il nuovo gestore dovrà provvedere all’organizzazione diretta di corsi di guida sicura, assicurando l’utilizzo della pista a enti, associazioni o ditte per la realizzazione di analoghe iniziative, per lezioni di educazione stradale, di pilotaggio nonché per esercitazioni da parte di forze dell’ordine e altri soggetti pubblici. Potrà anche concedere a terzi l’uso dell’impianto per lo svolgimento delle attività consentite. A luglio una parte del piazzale della pista è stata oggetto di alcuni lavori di adeguamento e ora viene utilizzata dalle varie Scuole guida per effettuare le prove pratiche previste per il rilascio della patente per la moto. Per ogni eventuale richiesta di concessione dell’impianto bisognerà d’ora in poi rivolgersi all’associazione Rocknroad Racing (tel. 388-9788853, mail: [email protected], sito internet  www.pistatolmezzo.drives.it

Tolmezzo: stop del drifting e “Pista guida sicura” chiusa alle 20 per i rumori

di Tanja Ariis.

La giunta comunale vieta l’utilizzo serale della pista di guida sicura per non disturbare i residenti. L’esecutivo tolmezzino ha deciso di modificare in questi termini il regolamento interno dell’impianto comunale di via Val di Gorto, inserendovi anche, come aveva già stabilito con una delibera del settembre scorso, a seguito di lamentele circa l’eccessiva rumorosità di alcune attività esercitate all’interno della pista, il divieto di effettuarvi la pratica del drifting (tecnica di guida che consiste nel percorrere le curve facendo assumere ai pneumatici posteriori un angolo di deriva differente rispetto a quelli anteriori), salvo la possibilità di deroga, previa specifica autorizzazione da parte della Giunta, ma solo in occasione di particolare eventi. Ora la giunta ha ritenuto necessario vietare l’utilizzo della pista anche nelle ore serali, cioè dopo le 20, per non disturbare i cittadini residenti nelle zone limitrofe, prevedendo comunque, anche qui, la possibilità di deroga a tale divieto, previa specifica autorizzazione e solo in occasione di particolare eventi, a seguito di motivata richiesta da parte del gestore. Nei prossimi giorni, vista la scadenza, il 3 ottobre, del contratto con l’attuale gestore, l’associazione sportiva dilettantistica Carnia Racing, sarà perfezionata la nuova procedura di gara d’appalto a evidenza pubblica volta a individuare il soggetto cui sarà affidata la concessione della pista e anche per questo sono state approvate le modifiche al regolamento. Oggi intanto alle 15 sarà inaugurata all’interno dell’impianto (a sua volta inaugurato nel 2010) la nuova “Pista moto per categoria A” che potrà d’ora in poi essere utilizzata dalle varie scuole guida per le prove pratiche previste per il rilascio della patente di guida categoria A. La parte del piazzale è stata recentemente oggetto di alcuni lavori di adeguamento ed è ora conforme per lo svolgimento degli esami di guida che devono essere effettuati da chi intende ottenere la patente per le moto. A tale riguardo la giunta ha appena approvato la tariffa per l’utilizzo della pista moto. Su proposta di Carnia Racing la giunta ha stabilito che la nuova tariffa da applicare alle autoscuole per l’utilizzo della pista polivalente, e in particolare della zona presso la quale è stato realizzato il percorso per le moto, sarà di in 100 euro (più Iva) per la mezza giornata di utilizzo. La quota è stata preventivamente concordata con le autoscuole locali. La pista di guida sicura entra nel vivo così di un’attività pienamente rispondente alle finalità per le quali l’intero impianto è stato realizzato, impianto che potrà essere utilizzato dalle autoscuole di tutto l’Alto Friuli.