Crea sito

Carnia: Scuola media sportiva, Paluzza prepara gli atleti del futuro

http://www.ristorantedaotto.it/sport_file/image001.jpg

di Giacomina Pellizzari
Dove poteva trovare spazio la scuola media sportiva se non a Paluzza, patria dello sci da fondo e dei pluricampioni Manuela e Giorgio Di Centa? La dirigente dell’istituto comprensivo, Rossella Rizzatto, l’ha intuito e, con la collaborazione del sindaco, Massimo Mentil, ha sviluppato il progetto, il primo di questo genere in Carnia, che prenderà il via a settembre. I ragazzi che sceglieranno il nuovo corso previsto nell’offerta formativa seguiranno 4 ore a settimana in più di educazione fisica e andranno a far pratica sulle piste dello Zoncolan e nella palestra di Timau dove il Comune realizzerà una mini palestra di roccia. «Oltre alle attività tipiche dell’educazione fisica, non mancheranno le esperienze di orienteering, nordic walking, arrampicata, sci, tennis e nuoto» spiega la dirigente impegnata nella stipula delle convenzioni con lo Zoncolan. Il progetto al quale hanno aderito tutte le associazioni sportive presenti sul territorio, risponde alla richiesta della famiglia con figli iscritti in quinta: «Il 70% – assicura Rizzatto – è interessata all’iniziativa didattica». A questo punto, la dirigente scolastica auspica che «l’Ufficio scolastico regionale abbia la sensibilità di capire che serve l’organico in aggiunta, si tratta di 4 ore in più di educazione fisica a settimana». La dirigente sa bene che, dal punto di vista dei finanziamenti, è un impegno anche per le famiglie che dovranno noleggiare le attrezzature sportive. «Stiamo definendo una protocollo d’intesa con i Comuni per garantire il trasporto agli studenti» aggiunge la dirigente alla quale interessa formare giovani con la mentalità dello sportivo soprattutto relativamente alla conoscenza del territorio, all’alimentazione e al rispetto delle regole. «La proposta – conclude Rizzatto – è motivata dal fatto che l’Istituto si inserisce in un territorio montano che è di per se una palestra naturale, ricco di potenzialità, dove agiscono importanti associazione sportive e buone pratiche».