“Plaçute Salon” di A. Rossi, video e testo con traduzione in Italiano

Plaçute Salon

 

Guai sa si stude la bore

Il len al scon ardi benon

I brundui a sclopetin parsore

E la polpe a si strache belplan

 

messede messede dai none

Lasse chi giri un pouc jo

I vasuz cun la cjarte oleose

Si cercin vie pal invier

 

Sot pradeit

La cort di Chiuss cul frandei

E su in alt

Araseit al sta slacant

 

Il Capitel al incrose

La strades di Plan Darte disore

Bepi cun la ceste dai foncs

Ju spieghe a di ducj ta plaçute salon

 

un villegjânt al domande

La strade par la su sul Lander

La Milie ca discjame il camion

Propit in bande da plaçute salon

 

E sot il soreli e la neif

Sei vignut sù a Cjasaleit

 

Come i gjàz simpri ator

E i crocs dal monsignor

 

Il marcjel

dal Carlo cal bat ju il fier

E plui la

Il Jacum e las bres di splanà

 

La Melie ca cure las roses

La Anita ta strete ca vose

Ta cort je rivat il balon

A zuin i fruz in ta plaçute salon

 

Sa ‘l è stelât dopo a glaçe

Il Nelut al va a regji las vacjes

La Clelie cun tun borson

A fat la spese al fiormarket salon

 

Il bar dal Gianni e la Pia

I colps da lave maria

Mario cul so baston

Al pasè cjuetant

inta plaçute Salon

 

Mi mance la int

Da plaçute

Salon

Piazzetta Salon

 

Guai se si spengono i tizzoni

La legne deve ardere forte

Le susine scoppiettano in cima

E la polpa si scioglie lentamente

 

mescola mescola dai nonna

Lascia che girò un po’ io

I vasetti con la carta oleosa

Li assaggieremo durante l’inverno

 

In fondo al viale “Pradeit”

La corte dei Chiussi nelle foglie morte

E più in alto

Monte Araseit sta franando

 

Al Capitello si “incrociano”

Le strade di Piano d’Arta

Bepi con la sua cesta dei funghi

Li spiega a tutti nella piazza Salon

 

Un villeggiante domanda

la strada per andare sul Lander

Emilia scarica il camion

Da un lato di piazzetta Salon

 

E sotto il sole e la neve

Sono cresciuto in borgo Casaletto

 

Come i gatti sempre in giro

E le nocchiate del monsignor

 

Il martello

Del Carlo che batte giù il ferro

E più in là

Giacomo e le tavole da levigare

 

La Melia che cura le rose

La Anita nella stretta che urla

Nel cortile è caduto un pallone

Giocano i bambini nella piazza Salon

 

Con le stelle in cielo stasera gelerà

Il Nello che va a accudire le mucche

La Clelia con il suo borsone

A fare la spesa al Fiormarket Salon

 

Il bar di Gianni e la Pia

I colpi dell’Ave Maria

Mario con il suo bastone

Pazza zoppicando

Nella piazzetta Salon

 

Mi manca la gente

Della Piazzetta

Salon

 

Un pensiero su ““Plaçute Salon” di A. Rossi, video e testo con traduzione in Italiano

I commenti sono chiusi.