Zuglio: si rinnova la “Marcia della pace” 2010


Appuntamento amatissimo dai friulani, anche quest'anno si rinnova la tradizionale Marcia a Zuglio per aprire il nuovo anno all'insegna della pace. Dopo il solenne «Te Deum» in programma in Cattedrale a Udine, venerdì 31 dicembre alle ore 19, per ringraziare il Signore dei tanti doni profusi nel 2010 a tutta l'umanità, l'Arcivescovo mons. Andrea Bruno Mazzocato presiederà, nella pieve di Zuglio, alle ore 23.30, la celebrazione eucaristica nella Giornata mondiale della pace

La liturgia nel primo giorno dell'anno per la solennità di Maria Santissima Madre di Dio è in programma invece in Cattedrale alle ore 19 di sabato 1° gennaio. In quell'occasione sono invitate tutte le autorità civili e militari per ricevere dalle mani del presule il "Messaggio di Papa Benedetto XVI" per la Giornata mondiale della pace.
 
La Marcia della pace è promossa anche quest'anno dalla Fondazione «La Polse» di Zuglio e dal «Centro Balducci» di Zugliano, con la collaborazione della parrocchia di Zuglio e della forania di San Pietro – Paluzza; dell’Arciconfraternita dello Spirito Santo; dal Comune di Zuglio; dal Gruppo Ana, da enti e volontari. Si avvierà alle ore 21, dopo il ritrovo dalle ore 20.30, e, dalla piazza del Museo di Zuglio raggiungerà San Pietro in Carnia. Con la regia generale e l’introduzione di don Giordano Cracina, responsabile de «la Polse», il cammino di pace sarà presieduto da don Alessio Geretti, delegato vescovile per la Cultura.

Tre le tappe per momenti di riflessione e di preghiera sul messaggio del papa per la 44ª giornata mondiale della pace: «Libertà religiosa: via per la pace». Una coppia di religione diversa; un sacerdote indiano; il Centro Balducci porteranno in ciascuno dei momenti di riflessione la loro testimonianza. All’arrivo alla pieve di S. Pietro, poi, l’Arcivescovo guiderà la celebrazione dell’Eucarestia. Don Pierluigi Di Piazza suggerirà alcune intenzioni di preghiera sul tema della libertà religiosa. A conclusione dell’Eucarestia, tutte le persone sono invitate per un momento di semplice e festosa convivialità nei locali de «la Polse».