Crea sito

Cividale: Lorenzo Crisetig convocato nella Under 21 nazionale


Chissà se dopo Fabio Capello, Ezio Vendrame, Bruno Zanolla, Luigi Del Neri sarà il nome di Lorenzo Crisetig a reggere il vessillo dei giocatori Friulani che hanno fatto la storia del calcio Italiano. Le premesse ci sono tutte ed ora per lui la grande soddisfazione dell’Under 21

Dal Gazzettino di oggi

Lorenzo Crisetig, cividalese, è vicino ad entrare nella storia del calcio italiano come il più giovane giocatore dell’Under 21. Pierluigi Casiraghi, l’allenatore azzurro, l’ha conviocato per le qualificazioni agli europei di categoria a 16 anni, 7 mesi e 28 giorni. Contro il galles o il Lussemburgo potrebbe debuttare. Un solo minuto e sarebbe record assoluto, migliorando nettamente quello di Federico macheda, il mtalento romano del manchester United che ha festeggiato la sua prima presenza a 18 anni e 10 gionri.<br />
      Lorenzo Crisetig è nato a Cividale del Friuli il 20 gennaio 1993. E’ un talento assoluto, un predestinato. Fisico importante, personalità da vendere, piedi buoni, senso tattico sviluppato, un centrocampista-difensore che si è fatto ammirare nella trafila delle squadre giovanili azzurre e che, approdato all’Inter, ha suscitato l’attenzione di Josè Mourinho che dopo un eccellente campionato negli allievi lo ha chiamato questa estate per la preparazione con la prima squadra, facendo intendere che se continuerà a fare progressi potrebbe debuttare prestissdimo in serie A.
      A nove anni Lorenzo entra a far parte della rosa dell’Audace di San Leonardo, dove si ferma per una stagione. L’anno successivo passa al Donatello di Udine dove gioca per cinque anni. A 14 anni, nonostante il Donatello sia legato da una collaborazione con l’Udinese passa all’Internazionale, club con il quale gioca nelle categorie Giovanissimi Nazionali, Allievi Nazionali e, da quest’anno, nella Primavera del tecnico Fulvio Pea. Vanta diverse convocazioni in Under 16 (con la quale ha disputato lo scorso aprile l’Europeo di categoria) e Under 17. Lorenzo ha già assaporato anche il clima della prima squadra dell’Inter: convocato da José Mourinho per l’amichevole dello scorso 16 agosto, contro la nazionale del Bahrein a Kapfenberg in Austria, ha giocato gli ultimi 9 minuti.